Questo sito contribuisce alla audience di

La somministrazione

Caratteristiche del contratto

Il contratto di somministrazione è disciplinato all’art.1559 del Codice civile. Esso dispone che la somministrazione è il contratto col quale una parte si obbliga, verso il corrispettivo di un prezzo, a eseguire a favore dell’altra prestazioni periodiche o continuative di cose.

Le parti del contratto sono:

il somministrante, ovvero colui che fa la somministrazione
il somministrato, ovvero colui che riceve la somministrazione.
Il contratto di somministrazione è un contratto con prestazioni corrispettive in quanto il somministrante si impegna ad effettuare le somministrazioni, mentre il somministrato si impegna a pagare il prezzo.

Il contratto di somministrazione ha sempre per oggetto delle cose. Questo contratto ricorre, in genere, nelle forniture di acqua, gas, energia elettrica e simili.

Il contratto di somministrazione può prevedere il patto di esclusiva. Esso può essere previsto a favore del somministrante o a favore del somministrato.
Nel primo caso il somministrato non può riceve prestazioni della stessa natura da nessuno all’infuori del somministrante. Egli non può neppure provvedere alla produzione con mezzi propri del bene che forma oggetto della somministrazione. In quest’ultima ipotesi, però, è ammesso il patto contrario tra le parti. Se l’esclusiva è posta a favore del somministrato, il somministrante non può somministrare la cosa che forma oggetto del contratto ad un soggetto diverso del somministrato. Tuttavia, in questi casi, viene stabilita una zona di validità del patto di esclusiva.