Questo sito contribuisce alla audience di

IVA auto

Qualcosa cambia

La Corte di Giustizia Europea ha dichiarato illegittima la norma italiana che prevede la deroga sulle limitazioni alle detrazioni Iva per le auto, in vigore in Italia dal 1979.

La legislazione nazionale prevede, infatti, che l’IVA relativa alla autovetture è totalmente detraibile nei soli casi:

· in cui si tratti di beni che formano oggetto dell’attività dell’impresa;

· in cui si tratti di beni esclusivamente strumentali per le imprese;

· in cui siano adibititi ad uso pubblico;

· nel caso di agenti e rappresentanti di commercio.

Negli altri casi è prevista una detrazione limitata dell’IVA (attualmente pari al 15%) relativamente all’acquisto, al noleggio e al leasing del veicolo. L’IVA relativa ai costi di impiego (manutenzione e riparazione, carburante, custodia, ecc..) è totalmente indetraibile.

La sentenza apre la via alla possibilità di detrarre l’IVA su tali operazioni a partire dal 13 settembre 2006, mentre per le operazioni poste in essere a partire dal 2003 e fino al 12 settembre 2006 si prospetta la possibilità di chiedere un rimborso.