Questo sito contribuisce alla audience di

Soluzioni esercizio di ragioneria n.48

Risposte all'esercizio di ragioneria n.48

esercizi di ragioneriaEsercizio n.48

L’interesse annuo da corrispondere sul mutuo è pari a 3.000 euro, ovvero 30.000 x 10%.

Tale interesse viene corrisposto in due rate posticipate da versarsi il 15/02 e il 15/12 di ogni anno. Ogni rata sarà pari a 1.500 euro, ovvero 3.000 euro: 2.

La prima rata di 1.500 euro viene pagata il 15 febbraio dell’anno successivo. Essa, però, per la parte che va dal 15/12 (data di accensione del mutuo) al 15/2 (data di pagamento dell’interesse) è di competenza dell’esercizio attuale. Per cui ci troviamo di fronte ad un rateo passivo.

L’importo del rateo è il seguente:

6 mesi : 1.500 euro = 2 mesi (dal 15/12 al 15/2) : x
x = (1.500 x 2)/ 6 = 500 euro

La scrittura in partita doppia, rilevata al 31/12 è la seguente:

INTERESSI PASSIVI SU MUTUO a RATEO PASSIVO 500