Questo sito contribuisce alla audience di

Incompatibilità all'esercizio dell'impresa

L'imprenditore commerciale e i casi di incompatibilità

incompatibilitàImprenditore è colui che esercita professionalmente un’attività economica organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni o servizi.

In particolare l’impresa commerciale è quella definita all’art.2195 del codice civile, cioè è quella che svolge un’attività industriale, un’attività commerciale in senso stretto, un’attività di trasporto, un’attività bancaria o assicurativa o ancora, un’attività ausiliaria rispetto alle precedenti.

Per essere imprenditore commerciale occorre avere la piena capacità di agire.
Tuttavia, anche coloro che presentano questo requisito, potrebbero trovarsi in una situazione di incompatibilità con l’esercizio dell’impresa commerciale.
Questa situazione si verifica nel caso in cui il soggetto svolge particolari professioni dichiarate incompatibili con l’esercizio dell’impresa commerciale da leggi speciali.

E’ questo il caso, ad esempio, degli impiegati pubblici, degli avvocati, dei notai, ecc..

L’incompatibilità è cosa diversa dall’incapacità. In pratica chi esercita una certa professione non può, al contempo, esercitare anche l’impresa commerciale.

Leggi anche:
Esercizio di impresa commerciale e professione incompatibile
Impresa commerciale
L’imprenditore