Questo sito contribuisce alla audience di

Quietanza liberatoria rilasciata dal dipendente

Sua validità

quietanza liberatoria rilasciata dal dipendenteAccade spesso che, al momento della conclusione del rapporto di lavoro, il datore di lavoro chieda al dipendente la sottoscrizione di una quietanza liberatoria nella quale egli afferma di non avere null’altro a pretendere dall’azienda.

Si parla, in questi casi, di clausola di stile. Con questa espressione si intendono delle clausole la cui caratteristica è quella di essere generiche e ripetitive e di non rispecchiare l’effettiva volontà delle parti.

La quietanza liberatoria rilasciata dal dipendente non comporta una effettiva rinuncia ad eventuali crediti o altri diritti vantati dal dipendente.
Questa regola presenta come unica eccezione il caso in cui egli conosce, già prima della sottoscrizione della quietanza, i crediti o i diritti che può vantare e ai quali sta rinunciando con la sottoscrizione della quietanza.

Questa posizione è stata espressa anche dalla Corte di Cassazione, ad esempio nella sentenza n. 13731 del 14 giugno 2006.

Leggi anche:
Adempimento obbligazioni
Quietanza liberatoria
Fac simile quietanza pagamento rilasciata dal dipendente