Questo sito contribuisce alla audience di

Classificazione dei costi aziendali

Come possono essere classificati i costi sostenuti da un'impresa

costiI costi sostenuti dall’impresa sono molto vari, ma è possibile raggrupparli in categorie omogenee tenendo conto delle ragioni che hanno portato l’azienda a sostenerli.

Distinguiamo cosi i:

costi sostenuti per l’acquisto di beni durevoli, cioè di beni destinati a restare a lungo nell’impresa e a partecipare a più processi produttivi. Si può trattare di beni materiali o immateriali, come impianti, macchinari, automezzi, brevetti, diritti d’autore, ecc…;

costi sostenuti per l’acquisto di beni destinati alla rivendita o ad essere impiegati in un solo processo produttivo, cioè beni che esauriscono la loro utilità in breve tempo come merci (acquistate per essere rivendute), materie prime, materiali di consumo, semilavorati (acquistati per essere impiegati nel processo produttivo per l’ottenimento di prodotti finiti);

costi sostenuti per l’acquisto di prestazioni di servizio come spese per l’energia elettrica, per il telefono, spese di pubblicità, spese di manutenzione e riparazione, consulenze di professionisti, ecc..

costi per il personale, cioè costi sostenuti in funzione del personale dipendente come il pagamento di salari, stipendi, contributi, indennità di licenziamento;

costi sostenuti per l’utilizzo di beni di terzi, cioè beni che non appartengono all’impresa e che per poter essere utilizzati da essa comportano il sostenimento di un costo che consiste nel pagamento di un canone di affitto o di leasing;

oneri finanziari, cioè costi collegati alla gestione finanziaria dell’impresa come gli interessi passivi verso fornitori, gli interessi passivi verso le banche;

costi straordinari, cioè oneri che sono causati da eventi straordinari ed imprevedibili che sono estranei alla normale gestione dell’impresa, come furti, incendi, inondazioni, ecc..;

oneri tributari, determinati dall’obbligo che l’impresa ha di versare le imposte allo Stato e agli altri enti territoriali (IRPEF, IRES, IRAP, ICI, ecc..);

oneri diversi, che rappresentano una categoria residuale rispetto alle precedenti e che ricomprende tutti i costi che non possono essere inclusi nelle precedenti categorie.