Questo sito contribuisce alla audience di

01 - La politica monetaria

Che cos'è la politica monetaria? Che cosa significa "autorità di politica monetaria"? Che ruolo ha la Banca Centrale?

Le decisioni di politica economica si possono, in modo molto semplificato e semplicistico, distinguere in due grandi categorie: la politica fiscale e la politica monetaria. La politica monetaria può essere definita come l’insieme degli interventi messi in atto da una apposita autorità monetaria sul mercato della moneta e del credito al fine di contribuire e perseguire determinati obiettivi di politica economica.
 

L’autorità monetaria è la Banca Centrale, cioè un ente pubblico (o quasi pubblico) con un mandato esplicito ed esclusivo di controllare le condizioni del mercato della moneta e del credito. La Banca Centrale è spesso definita come la “banca delle banche”, in quanto vigila, coordina e finanzia le banche commerciali, senza avere normalmente rapporti direttamente con altri clienti al di fuori delle banche commerciali. Inoltre, la Banca Centrale stampa ed emette monete e banconote (il “circolante“) e svolge anche un ruolo di garanzia dell’intero sistema monetario e creditizio. Alla Banca Centrale viene normalmente attribuito il controllo dell’offerta di moneta, cioè della quantità di moneta a disposizione degli operatori del sistema economico (anche se occorre chiarire bene a quale aggregato monetario ci si riferisce con il termine “offerta di moneta“).
 

Gli interventi di politica monetaria modificano quindi gli aggregati monetari  (direttamente o indirettamente) e provocano una successione di cambiamenti e di ripercussioni nell’intero sistema economico. Quindi, per semplificare, si può dire che la politica monetaria consiste negli interventi della Banca Centrale al fine di modificare l’offerta di moneta al fine di perseguire determinati obiettivi di politica economica.
 

Ultimi interventi

Vedi tutti