Questo sito contribuisce alla audience di

I nuovi padroni di Telecom

Si è conclusa la vicenda di Telecom. Tronchetti Provera ha venduto la sua quota di Telecom. Chi è che l'ha comprata?

Finalmente si è risolto il problema di Telecom. Telecom avrà un nuovo
azionista di maggioranza: TELCO.

In sostanza, Tronchetti Provera è riuscito a vendere la quota di
controllo di Telecom. Tale quota di controllo era posseduta da una società non
quotata di nome Olimpia, che a sua volta era controllata da Tronchetti.

Come si è risolta la questione?

Un gruppo di società si sono accordate per dare vita ad una nuova società che
non sarà quotata e che verrà denominata TELCO. Telco acquisterà il 100%
di Olimpia pagandola 4,1 miliardi di Euro e, di conseguenza, poichè
Olimpia possedeva il 18% di Telecom, Telco acquisirà anche il controllo della
società telefonica.

Ma chi è che ha deciso di costituire Telco? Chi saranno i proprietari
di Telco e, quindi, della quota di maggioranza di Telecom?

Si tratta di 5 soggetti: le Assicurazioni Generali, che avranno il
28,1% di Telco, Mediobanca, che possiederà il 10,7% di Telco,
Intesa-Sanpaolo
, che possiederà come Mediobanca un altro 10,7% di Telco,
Sintonia (Benetton)
, che controllerà l’8,2% di Telco, e il colosso spagnolo
Telefonica, che deterrà il 42,3% di Telco.

Telco deterrà il 18% di Telecom che acquisisce tramite Olimpia, ma anche
l’1,54% che era detenuto da Mediobanca e il 4,06% di Generali. In totale,
quindi, Telco controllerà il 23,6% di Telecom.

Come si nota facilmente, l’azionista di maggioranza di TELCO sarà il colosso
spagnolo TELEFONICA, con il 42,3%, ma se sommiamo tutte le altre quote,
si osserva che il restante 57,7% è in mano ad italiani, fatto che fa esultare
molti, disperare altri ed accende un dibattito sul nazionalismo,
l’imprenditorialità italiana e la capacità del nostro paese di attrarre
capitali.

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati