Questo sito contribuisce alla audience di

Istat: conti pubblici in rosso

Nel 2009 deficit/pil al 5,2% (mai così male dal 1996), calo del 2% nelle entrate totali, avanzo primario negativo (-0,6%) per la prima volta dal 1991,

Debito pubblico Dopo i “velati” complimenti ricevuti da rapporto del Fondo Monetario Internazionale alcuni giorni fa, ecco che la diffusione dei dati Istat sui conti delle amministrazioni pubbliche ci riporta alla realtà di conti pubblici in rosso, con dati così negativi che bisogna risalire indietro di oltre dieci anni per ritrovarne di simili.

Il 2 aprile 2010, infatti, l’Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT) ha diffuso il conto economico trimestrale delle Amministrazioni pubbliche (PA) relativo al quarto trimestre 2009, consentendo in tal modo il calcolo anche dei dati annuali relativi all’intero 2009.

Il Conto economico delle Amministrazioni pubbliche relativo al quarto trimestre 2009 rileva un indebitamento netto della PA in rapporto al Pil pari al 4,5% (mentre nel corrispondente trimestre del 2008 era “solo” del 2,4%). Complessivamente, nell’anno 2009 si è registrato un indebitamento netto pari al 5,2% del Pil contro il 2,7% dell’anno precedente. E’ questo dell’indebitamento netto complessivo il dato peggiore dal 1996.

Il saldo primario (cioè l’indebitamento al netto della spesa per gli interessi passivi sul debito) del IV trimestre è risultato positivo e pari a 966 milioni di euro, con una incidenza positiva sul Pil dello 0,2% (+2,7% nel corrispondente trimestre del 2008). Complessivamente per l’anno 2009 il saldo primario rispetto al Pil risulta negativo e pari allo 0,6% (+2,5% nell’anno precedente). Il saldo primario annuale è negativo per la prima volta dal 1991.

Nel quarto trimestre 2009, il saldo corrente (risparmio) è risultato negativo e pari a 2.012 milioni di euro, contro il valore positivo di 9.531 milioni di euro nel corrispondente trimestre dell’anno precedente (Tabella 2), con una incidenza negativa sul Pil pari allo 0,5 per cento (più 2,4 per cento nel corrispondente trimestre del 2008). Nel 2009 il saldo corrente in rapporto al Pil è stato negativo e pari al 2,0 per cento (più 0,8 per cento nel 2008).

Nel quarto trimestre 2009 le entrate totali hanno registrato in termini tendenziali una diminuzione dell’1,2% (-2% nell’intero anno 2009), mentre le uscite totali sono aumentate in termini tendenziali del 2,5% (-1,4% nel corrispondente periodo dell’anno precedente).

Un quadro, insomma, non particolarmente roseo, anche se inserito in un quadro congiunturale non particolarmente favorevole. Come è stato sottolineato, l’indebitamento complessivo della PA ha registrato il dato peggiore degli ultimi tredici anni.

—————————–

> Cos’è il debito pubblico?
> Avanzo e disavanzo pubblico
> FMI: attenzione al debito!
> Sito dell’ISTAT

Ultimi interventi

Vedi tutti