Questo sito contribuisce alla audience di

La Manovra Tremonti

Con il Decreto Legge n. 78 del 31 maggio 2010 (Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica), il governo ha varato la manovra economica 2011-2012 da 24 miliardi[...]

TremontiCon il Decreto Legge n. 78 del 31 maggio 2010 (Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica), il governo ha varato la manovra economica 2011-2012 da 24 miliardi di euro, nota come “manovra Tremonti“.

Nel preambolo al Decreto, il ricorso allo strumento legislativo del Decreto Legge, è giustificato dalla “straordinaria necessità ed urgenza” di:

“emanare disposizioni per il contenimento della spesa pubblica e per il contrasto all’evasione fiscale ai fini della stabilizzazione finanziaria, nonchè per il rilancio della competitività economica”

Il testo della manovra consta di 56 articoli ed il Ministro Tremonti l’ha presentata come una manovra particolare, diversa dalle altre, su cui occorre lavorare insieme maggioranza e opposizione. Tutti inoltre, sempre secondo il Ministro Tremonti, sono chiamati a dei sacrifici in questo periodo di crisi, cui siamo chiamati ad un maggiore rigore e controllo dei conti pubblici, al fine di evitare a tutti i costi il “rischio Grecia“.

Proprio nella motivazione alla straordinaria necessità ed urgenza del provvedimento sono inserite le parole chiave che dovrebbero, almeno in teoria, costituire i criteri ispiratori dell’intera manovra:

- contenimento della spesa pubblica
- contrasto all’evasione fiscale
- stabilizzazione finanziaria
- rilancio della competitività

Ultimi interventi

Vedi tutti