Questo sito contribuisce alla audience di

La Cina alza i tassi

Un aumento dei tassi di interesse da parte della Banca Centrale Cinese.

tassi di interesseRegalo di Natale: la Banca Centrale cinese ha annunciato sul suo sito web, proprio nei giorni di Natale, di aver deciso di alzare, per la seconda volta in poco più di due mesi, i tassi d’interesse che pratica sui prestiti concessi alle banche commerciali.

I tassi sui prestiti ad un anno e il tasso sui depositi salgono a partire dal 26 dicembre dello 0,25%, per attestarsi rispettivamente al 5,81% e al 2,75%.

La Banca Centrale della Cina non ha fornito maggiori dettagli, ma è abbastanza chiaro che la misura cerca principalmente di combattere l’inflazione (in particolare proveniente dal “surriscaldamento” del settore immobiliare).

Infatti, i prezzi al consumo in Cina hanno registrato nel mese di novembre 2010 la più forte crescita dal giugno del 2008.

La Cina aveva già alzato lo scorso 10 dicembre il coefficiente delle riserve obbligatorie delle banche di 50 punti base, attuando così una ulteriore politica monetaria restrittiva.

In realtà, a parte l’aumento di ottobre, questi sono i primi rialzi dei tassi dal 2007.

Link per approfondire:

> La politica monetaria
> Le strategie delle Banche Centrali

Ultimi interventi

Vedi tutti