Questo sito contribuisce alla audience di

L'Estonia entra nell'Euro

L'Estonia è il 17^ Paese che dal 1 gennaio 2011 è entrato nell'Area Euro.

Euro in EstoniaIl 1 gennaio 2011 ha segnato per l’Estonia l’ingresso nell’Eurozona, adottando ufficialmente l’Euro come moneta nazionale.

Il passo è importante poichè questo paese è la prima repubblica ex-sovietica ed il terzo paese ex-comunista (dopo Slovenia e Slovacchia) ad adottare la moneta unica.

Per solo due settimane in Estonia sarà mantenuta la doppia circolazione di monete, sia l’Euro che la Corona, poi quest’ultima sparirà definitivamente. Il tasso di cambio è stato fissato a 15,6466 corone per un euro.

In questo modo la zona dell’Euro conta 17 Paesi aderenti, per un totale di circa 331 milioni di cittadini che utilizzano la stessa moneta, con un’area che, con il suo PIL di 8.956 miliardi di euro si situa a livello internazionale davanti addirittura al Giappone e alla Cina.

Sia la BCE che il Governo Estone hanno annunciato ufficialmente il successo dell’introduzione dell’Euro in Estonia. Tuttavia, nel Paese circa il 40% della popolazione si è dichiarato contrario all’adozione dell’Euro come moneta unica e molti temono, utilizzando una metafora, di “essere saliti sul Titanic”, riferendosi indubbiamente ai problemi di stabilità finanziaria e dei debiti sovrani di alcuni grandi Paesi dell’Euro.

LINK per approfondire:

> BCE ed Eurosistema
> L’area dell’Euro

Ultimi interventi

Vedi tutti