Questo sito contribuisce alla audience di

Vino rosso: salute!

Alcuni studi riportano una correlazione significativa tra consumo moderato di vini rossi e incidenza di malattie cardiovascolari e tumori.

vino-rosso_19280
Alcuni studi riportano una correlazione tra consumo moderato di vini rossi e incidenza di malattie cardiovascolari e tumori.

L’etanolo, presente nelle bevande alcoliche e in piccola quantità anche nel vino, sembrerebbe essere correlato ad un effetto dilatatore sulle coronarie e, quindi, a una riduzione dell’incidenza di malattie cardiovascolari (EB Rimm, A Klatsky, D Grobbee, MJ Stampfer. Review of moderate alcohol consumption and reduced risk of coronary heart disease: is the effect due to beer, wine, or spirits? BMJ 1996;312:731-736).

I polifenoli, presenti anch’essi nel vino rosso, avrebbero la capacità di rimuovere i radicali liberi dal nostro organismo, responsabili dell’invecchiamento cellulare e forse dell’insorgenza da alcuni tumori.

(Stecher G, Huck CW, Popp M, Bonn GK. Determination of flavonoids and stilbenes in red wine and related biological products by HPLC and HPLC-ESI-MS-MS. Fresenius J Anal Chem 2001 Sep;371(1):73-80).

Le caratteristiche antibatteriche del vino rosso conferirebbero le note capacità digestive (ME Weisse, B Eberly, DA Person. Wine as a digestive aid: comparative antimicrobial effects of bismuth salicylate and red and white wine. BMJ 1995;311:1657-60).

Le categorie della guida