Questo sito contribuisce alla audience di

Museo della Civiltà dell’Olivo

Trevi (PG), una delle capitali dell’olio, ospita, all’interno del complesso dell’ex convento di san Francesco, il Museo della Civiltà dell’Olivo.

Trevi (PG), una delle capitali dell’olio, affiancata suggestivamente da colli rivestiti da uliveti, ospita, all’interno del complesso dell’ex convento di san Francesco, il Museo della Civiltà dell’Olivo.

L’antica Trebiae, cinta da interessanti mura duecentesche, di età romana, con monumenti di età romanica e rinascimentale, svetta, con la sua singolare forma conica, dall’alto di un colle a dominio della media valle Umbra, in posizione strategica all’imbocco della valle spoletina.

L’abitato presenta una disposizione concentrica: all’interno della cerchia castellana il reticolo viario si impernia sulla cattedrale dedicata a sant’Emiliano, patrono della cittadina.

La visita al museo consente di ripercorrere la storia di una tradizione che risale all’epoca della colonizzazione greca nell’VIII sec. a.C. e di cogliere gli stretti legami che nel corso dei secoli si sono intessuti tra cultura popolare ed artigianato.

L’olio, elemento centrale per la comprensione della cultura del Mediterraneo, viene caratterizzato nei suoi diversi aspetti:

legati alla quotidianità (cibo, medicina, cosmesi);
interconnessi al vivere sociale;
inerenti la sacralità.

Le categorie della guida