Questo sito contribuisce alla audience di

La Macellazione del Maiale

Tu prepara le spezie ed il pepe e gli aromi forestieri.

Si butti legna al fuoco.

Già trascinano il porco che grugnisce

invano ed il colpo mortale

accoglie in cuore e vomita la vita.

Le setole cadranno

con l’acqua calda - vedi, com’è candido?-

e tosto del sangue vermiglio

si riempirà il flessibile budello.

Tu prepara le spezie

ed il pepe e gli aromi forestieri

e fa venir qui le ragazze,

che smettano le solite faccende.

Si cingano il grembiule

ed incominci l’opera festosa.

Appenda la prima i prosciutti

e un’altra sparga il sale sulle carni

e si riponga il lardo

e il fegato si avvolga nella rete

ed empia un gran fuoco spavaldo

di fumo e d’allegria tutta la casa.

Per me riserba i ciccioli,

a quel profumo ghiotto la vicina

- soltanto che un poco l’annusi -

trangugerà invidiosa l’acquolina.

Intanto si banchetti,

si beva spensierati il vino nuovo,

né manchi un amore leggiadro,

finché le membra non invada il sonno.

Pomponio Torelli

Le categorie della guida