Questo sito contribuisce alla audience di

La NutriCard

L'Inran, in occasione dell'Agrifood 2005, a Verona, distribuisce il tesserino plastificato che aiuta a meglio gestire la propria alimentazione.

Grazie al programma

messo a punto dai nostri esperti

basta fornire i propri dati

(nome, età, peso, altezza, livello di attività fisica)

per ottenere il fabbisogno nutrizionale giornaliero,

per la prima volta personalizzato

e ripartito in carboidrati, grassi e proteine.

Inran

L’Inran, in occasione dell’Agrifood 2005 a Verona, dal 3 al 6 marzo, distribuisce il tesserino plastificato che ci aiuta a meglio gestire la nostra alimentazione: esperti dell’Istituto sono a disposizione per consigli individuali, utili informazioni e distribuzione di gadget.

La NutriCard è un rettangolino plastificato, grande come una carta di credito, che riporta sulla facciata il nome dell’interessato con relativa foto ed un codice grazie al quale è possibile accedere ai servizi interattivi dell’area riservata del nuovo sito dell’Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione.

Sul retro si trovano:

il fabbisogno energetico giornaliero ripartito;
una striscia colorata che permette di controllare se il peso rientra nella normalità.
Si tratta di uno strumento ideale pratico per gestire la propria alimentazione: per ottenerla basta fornire agli esperti dell’Istituto i propri dati (nome, età, peso, altezza, livello di attività fisica) per ottenere il fabbisogno nutrizionale giornaliero, per la prima volta personalizzato e ripartito in carboidrati, grassi e proteine.

È possibile ottenere la propria NutriCard personalizzata alla postazione Inran, presso lo stand del Ministero delle politiche agricole e forestali dell’Agrifood di Verona, dal 3 al 6 marzo.

Si tratta di un’azione pilota per poter individuare direttamente sul campo le migliori modalità di diffusione della NutriCard.

È allo studio, inoltre, la possibilità di poter ricevere la propria carta registrandosi on line sul nuovo sito INRAN, attualmente in fase di ristrutturazione.

Le categorie della guida