Questo sito contribuisce alla audience di

Food Force

Il Programma Alimentare Mondiale lancia Food Force, videogioco umanitario per imparare la solidarietà, giocando.

Comunicare con i bambini, oggi,
significa utilizzare le più moderne tecnologie.
I bambini del mondo sviluppato
non sanno cosa significa vivere
con la minaccia della fame.
In modo dinamico e stimolante,
Food Force genererà nei bambini
interesse e comprensione della fame
che uccide più persone
di quanto non lo facciano Aids,
malaria e tubercolosi messi assieme.
Neil Gallagher

Alla Fiera Internazionale del Libro per Ragazzi di Bologna è stato presentato con successo Food Force, un videogioco sulla fame nel mondo, nel quale, completando le missioni di una squadra di pronto intervento del Pam (Programma Alimentare Mondiale) in una immaginaria isola in stato di emergenza, si partecipa in prima persona alle attività dell’agenzia umanitaria dell’Onu.

Il gioco è scaricabile gratuitamente, in lingua inglese, dal sito www.food-force.com e si svolge nell’isola inventata di Sheylan, in cui è in corso una crisi alimentare gravissima: guerra e siccità hanno già spinto centinaia di migliaia di abitanti ad abbandonare le proprie case e la popolazione è allo stremo.

Il videogioco è dedicato alla memoria di Paola Biocca, un’operatrice morta in missione nel Kosovo nel 1999.

Il Pam punta a stimolare l’interesse dei ragazzi, in particolare dagli 8 ai 13 anni, coinvolgendo contemporaneamente gli insegnanti.

Le categorie della guida