Questo sito contribuisce alla audience di

Bistecche coltivate!

Sarà possibile far crescere cellule di tessuto muscolare in laboratorio!

La coltivazione di carne
offrirebbe molti vantaggi.
Per esempio, sarebbe possibile
controllarne gli elementi nutritivi,
come gli acidi grassi omega-6.
E poi si ridurrebbe l’inquinamento
dovuto all’allevamento di bestiame.
Jason Matheny

Secondo uno studio americano pubblicato sulla rivista “Tissue Engineering“, usando nuove tecnologia di ingegneria dei tessuti sarà possibile:

produrre in laboratorio carne più sana per i consumatori;
ridurre l’inquinamento prodotto dagli allevamenti nelle fattorie.
Anche se gli scienziati della NASA avevano già fatto crescere tessuti di pesce in provetta, nessuno finora aveva proposto seriamente un metodo per coltivare carne a livelli commerciali.

Nel loro lavoro, Jason Matheny dell’ Università del Maryland e colleghi descrivono due possibili metodi per riuscirci.

Secondo Matheny, gli scienziati potrebbero far crescere cellule di tessuto muscolare di ovini, suini, polli o pesci in grandi strati su membrane sottili: questi strati di cellule verrebbero poi staccati dalle membrane e accatastati per aumentarne lo spessore e ottenere qualcosa di simile alla carne.

Con un altro metodo, invece, gli scienziati farebbero crescere le cellule su piccole particelle tridimensionali che si allungherebbero in seguito a piccoli cambiamenti di temperatura: il tessuto risultante potrebbe essere usato per produrre carne elaborata come bocconcini di pollo o hamburger.

In uno studio pubblicato sulla rivista “Physics World“, il fisico britannico Alan Calvert ha calcolato che gli animali mangiati dagli esseri umani producono il 21 per cento del biossido di carbonio attribuito alle attività umane.

Le categorie della guida