Questo sito contribuisce alla audience di

Cereali e legumi combattono il cancro

Un nuovo e potente composto antitumorale è stato scoperto nella maggior parte dei legumi, nelle noci e nei cereali.

Un gruppo di scienziati, guidati da ricercatori dell’ University College di Londra, ha scoperto un nuovo e potente composto antitumorale in alcune pietanze.

Il composto - inositolo pentasfosfato - si trova nella maggior parte dei legumi (come lenticchie, piselli e fagioli), nelle noci e nei cereali, e inibisce un enzima (fosfoinositide 3-chinasi) coinvolto nella crescita dei tumori.

La scoperta, descritta in un articolo pubblicato sulla rivista Cancer Research, suggerisce che una dieta arricchita di questi cibi potrebbe contribuire a prevenire il cancro, mentre l’inibitore fornisce un nuovo strumento per le terapie contro i tumori.

La fosfoinositide 3-chinasi è un elemento chiave nello sviluppo e nella progressione dei tumori umani.

Gli scienziati l’hanno studiato come possibile target di trattamenti anticancro, ma è difficile svilupparne degli inibitori a causa di problemi legati alla stabilità chimica e alla tossicità delle sostanze inibenti.

Ora i ricercatori guidati da Marco Falasca dell’UCL hanno scoperto che un composto naturale inibisce l’attività dell’enzima e potrebbe essere usato per sviluppare nuove terapie.

Nello studio, il composto è stato sperimentato in modelli di topo e su cellule di tumori.

Non solo l’inositolo pentachisfosfato si è rivelato capace di inibire la crescita dei tumori negli animali, ma ha anche aumentato l’effetto dei farmaci citotossici nelle cellule cancerose delle ovaie e dei polmoni.

La scoperta suggerisce l’utilizzo di inositolo pentachisfosfato per sensibilizzare le cellule dei tumori all’azione di alcuni comuni farmaci anticancro.

Fonte Le scienze, 21 settembre 2005

Le categorie della guida