Questo sito contribuisce alla audience di

Giovani, siete il nostro domani

"Vi ho parlato di ciò che avevo nel cuore e nella mente", afferma il Presidente della Repubblica nel suo Messaggio di Fine Anno agli italiani.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sento ancora una volta il dovere,
il bisogno di rivolgermi ai giovani.
Siete il nostro domani.
La nostra speranza.
Carlo Azeglio Ciampi

 

L’essere chiamato a rappresentare l’Italia, a essere garante della sua Costituzione, l’ho vissuto non solo come un altissimo mandato, ma soprattutto come un dovere, una missione.  

Ho insistito nel richiamare i simboli più significativi della nostra identità di Nazione, dal Tricolore all’Inno di Mameli, l’inno del risveglio del popolo italiano; e nel rievocare il nesso ideale che lega il Risorgimento alla Resistenza, alla Repubblica, ai valori sanciti nella sua Carta Costituzionale.  

Ho vive nella mente, e ancor più nel cuore, le immagini delle piazze delle cento province d’Italia, delle 8.000 fasce tricolori dei Sindaci dei Comuni d’Italia, delle tante migliaia di cittadini, di ogni età e ceto, che durante quelle visite si sono voluti stringere intorno al Presidente della Repubblica, al loro Presidente. Ovunque, nella varietà dei panorami, lo stesso spettacolo, lo stesso entusiasmo, lo stesso amore per la propria città e per la Patria.

 

Vi ho parlato di ciò che avevo nel cuore e nella mente.

 

Ci uniscono, e ci danno forza, il nostro ingegno, il nostro estro creativo, la nostra passione al lavoro.

 

Quello che mi ha sorretto, e che ho cercato di trasmettervi, è l’orgoglio di essere italiani. Siamo eredi di un antico patrimonio di valori cristiani e umanistici, fondamento della nostra identità nazionale.

 

La pace: mi sono rimaste impresse le parole rivoltemi da una bambina nella piazza di Corleone: “la pace ti nasce dal cuore e si diffonde nell’aria”.

 

Preservate i valori della nostra civiltà, che non soggiacciono al mutare delle mode. Primo fra essi l’amore per la famiglia, nucleo fondamentale della società, punto sicuro di riferimento per ciascuno di noi. 
 

Siete nati e vivete in un’Europa di pace, di libertà. Tenete alti, e diffondete nel mondo, i suoi ideali.

 

Possa il 2006 portare serenità a voi, alle vostre famiglie, alla nostra amata Patria.

 

Dal Messaggio di Fine Anno del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi agli italiani

Le categorie della guida