Questo sito contribuisce alla audience di

I frutti più graditi

Un sondaggio on line condotto dal gruppo di ricerca Ibimet-Cnr di Bologna svela qual è la frutta maggiormente gradita agli italiani.

 

Abbiamo condotto un sondaggio on line
su come il consumatore
associa i cinque sensi alla frutta
e sull’impatto che quest’ultima ha
nei confronti di concetti quali genuinità,
artificialità, salubrità e sensualità.
Stefano Predieri
 

 

Un gruppo di ricercatori della sezione di Bologna dell’Istituto di biometeorologia (Ibimet) del Consiglio nazionale delle ricerche ha condotto un’interessante ricerca slla frutta più gradita ai cinque sensi dei consumatori.

 

“Il sondaggio ha raccolto oltre 500 contributi, ripartiti tra 45% di uomini e 55% di donne, di una fascia di età compresa in massima parte tra i 25 e i 55 anni”, spiega Stefano Predieri, coordinatore del gruppo di ricerca Ibimet-Cnr.

Le risposte hanno indicato come frutti più graditi alla vista:

ciliegia (28% delle donne, 24% degli uomini);
fragola quest’ultima amata soprattutto dalle donne (22% contro il 14% dei maschi);
ananas (9%);
melagrana (8%).
La frutta che attrae maggiormente con il suo profumo è:

pesca (20% circa);
mandarino (18% circa);
fragola;
arancia;
limone;
melone.
I frutti più piacevoli al tatto sono:

pesca (30% circa delle preferenze);
albicocca (netta preferenza femminile, 28%, contro il 19% maschile).
I frutti che affascinano l’udito:

la croccante mela sbaraglia la concorrenza (48% delle preferenze maschili contro il 41% femminile);
secondo posto al cocomero.
La frutta che più tenta il gusto:

ciliegia e pesca sono i più apprezzati, in particolare dalle donne (17% per entrambe, con gli uomini rispettivamente al 12 e 11%);
seguiti da albicocca;
fragola;
fico (più apprezzato dai consumatori maschili)
I frutti più sensuali sono:

fragola (3% donne, 32% uomini);
ciliegia;
pesca;
fico;
uva;
albicocca.
La frutta più salutare:

mela (83% medio);
arancia (40% medio).
I frutti ritenuti più genuini:

mela;
castagna;
arancia;
fico;
uva;
pera.
La frutta più artificiale o inquinata:

fragola;
frutta esotica;
kiwi;
banana;
mango;
papaia.
“Il nostro prossimo obiettivo è quello di trovare in tutta Italia consumatori di frutta disponibili a fare parte di un Osservatorio del gusto, per continuare a monitorare i loro giudizi sulla frutta che consumano”, spiega Massimiliano Magli. 

 

Le iscrizioni sono aperte: osservatorio.frutta@ibimet.cnr.it  

Le categorie della guida