Questo sito contribuisce alla audience di

Grande successo per il Barolo 2002

Successo per la presentazione dell'annata ufficiale ed istituzionale del Barolo 2002.

Presentazione dell'annata ufficiale ed istituzionale del Barolo 2002  
 

Nella foto: La presentazione della bottiglia (da sx Giuseppe Martelli, Nevio Doz, Luigi Cabutto e Barbara Ronchi della Rocca)

 

 

Dopo il successo al Gran Hotel Marriott Flora di Via Veneto a Roma di mercoledì 7 giugno insieme al Presidente della Camera di Commercio di Cuneo Ferruccio Dardanello, all’Assessore all’Agricoltura alla Provincia di Cuneo Emilio Lombardi e davanti alla responsabile del dicastero del Commercio Internazionale il Ministro Emma Bonino e al responsabile settore vini di Buonitalia spa - Ministero delle Politiche Agricole Giorgio Serra, ecco il pubblico delle grandi occasione nel Comune di Barolo per la consueta presentazione dell’ annata del prestigioso ed unico vino: il Barolo.

 

Quest’anno il Consiglio di Amministazione dell’ Enoteca Regionale del Barolo presieduto dal Presidente Luigi Cabutto ha dedicato il Barolo 2002 alla stampa enologica, gastronomica ed agroalimentare per ringraziare tutti gli operatori della comunicazione che giornalmente vivono le stesse emozioni dei vigneron del territorio e le traducono in scritti, in immagini, in formazione ed in messaggi.

 

La manifestazione vedeva la conduzione di Roberto Rabachino, Consigliere nazionale con delega al Coordinamento Nazionale dell’ Associazione Stampa Agroalimentare Italiana.

 

Roberto Rabachino

 

Insigniti della Onorificenza dell’ Ordine dinastico del Barolo il responsabile della famosa rubrica di informazione Eat Parade e Vice Direttore del Tg2 Marcello Masi, il conduttore Tg1 Attilio Romita, il critico enologico ed opinionista Luca Maroni, il direttore della rivista Terre del Vino Paolo Corbini, il direttore dell’ ICIF Bruno Libralon, l’ enologo Armando Cordero e, per la prima volta dopo 35 anni insieme a ricevere l’ ambito premio, il Presidente AIS - Associazione Italiana Sommelier Terenzio Medri e il Presidente FISAR - Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori Vittorio Cardaci Ama.

 

A presentare ufficialmente l’ annata sotto l’aspetto strettamente enologico, anch’egli premiato, il Direttore Generale Assoenologi e Président Union Internationale des Oenologues Giuseppe Martelli.

 

I premi sono stati consegnati dai Sindaci presenti e da Ammistratori regionali e locali intervallati da commenti e risfessioni dell’ opinionista Claudia Ferraresi.

 

L’Assessore regionale all’ Agricoltura Mino Taricco, presente alla manifestazione, ha espresso il proprio apprezzamento e plauso per questa istituzionale manifestazione, che riviste un importante momento per il territorio e proietta l’immagine del territorio stesso fuori dai confini regionali e nazionali in un percorso di promozione integrata che vede il Barolo protagonista insieme all’eccellenze delle tipicità piemontesi.

 

“Sono felice per la perfetta riuscita dell’evento e per la massiccia presenza dei nostri produttori e dei Sindaci ed Amministartori dei Comuni delle Langhe e del Barolo - commenta il Presidente dell’ Enoteca Regionale del Barolo Luigi Cabutto - che, insieme alla grande stampa, al mondo della formazione e agli enoappassionati hanno invaso le nostre colline per vivere questo evento magico che è la presentazione ufficiale dell’ annata del Barolo 2002.

 

Oggi più che mai le istituzioni devono farsi garante delle tipicità dei prodotti. L’Enoteca Regionale del Barolo andrà in tutto il mondo a promuovere le ricchezze di questo territorio unico ed inimitabile”.

 

La bottiglia di quest’anno è stata vestita dal grande fotografo Nevio Doz che, con assoluta arte, ha interpretato il messaggio che da sempre identifica il Barolo: la terra, l’uva ed il lavoro dell’uomo

 

Etichetta_Istituzionale_Barolo_2002

 

Presente alla manifestazione, oltre al Senatore della Repubblica Tomaso Zanoletti ed al Senatore della Repubblica Michelangelo Davico,  il Vice Presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte Ezio Ercole che, insieme a Nevio Doz, firmava, come tradizione, l’etichetta della bottiglia istituzionale a nome dei giornalisti tutti.

 

La manifestazione si è conclusa all’ interno del Castello con il Pranzo al Barolo e l’ intervento della grande opinion leader e studiosa Barbara Ronchi della Rocca che spiegava, sotto l’aspetto storico, i piatti serviti e preparati dalla Scuola Professionale Alberghiera APRO Alba - Barolo.

 

In questa occasione, oltre alla bottiglia istituzionale, i commensali hanno potuto degustare tutti i vini dell’ annata 2002 dei produttori presenti alla manifestazione serviti dai sommelier dell’ AIS e della FISAR insieme. 

 

- La scheda organolettica e tecnica dell’annata Barolo 2002 - bottiglia istituzionale a cura di Roberto Rabachino - giornalista e sommelier.    

 

- Programma   

 

Comunicato Stampa del 12 giugno 2006 

 

Info:
Ufficio Stampa Enoteca del Barolo

Gold Guest Italia srl

Agenzia internazionale di Comunicazione

ufficio.stampa@baroloworld.it

www.goldguest.it 
Tel. +39 011 5096123

Fax.+39 011 19706172

 

 

… il Barolo non promette mai quello che non può dare!

 

 

foto intervento

 

Le categorie della guida