Questo sito contribuisce alla audience di

ABA partecipa alla Seconda Giornata del Contemporaneo

Ogni anno AMACI associa alla Giornata del Contemporaneo una “buona” occasione in cui diffondere un messaggio di solidarietà e di responsabilità sociale.

SECONDA GIORNATA DEL CONTEMPORANEO
14 OTTOBRE 2006

Promossa da
AMACI, Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani

Con il sostegno di
Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Dipartimento per i Beni Culturali e Paesaggistici
DARC - Direzione Generale per l’Architettura e l’Arte Contemporanee

Sabato 14 ottobre 2006 AMACI promuoverà la seconda edizione della Giornata del Contemporaneo.

L’iniziativa, sostenuta dalla DARC - Direzione per l’Architettura e l’Arte Contemporanea - del Ministero per i Beni e le Attività culturali, prevede il coinvolgimento dei 23 musei associati all’AMACI e di oltre 400 organizzazioni e istituzioni italiane che operano nel settore dell’arte contemporanea.

Per tutto il giorno, una serie di eventi - mostre, convegni, incontri - porteranno alla scoperta dell’offerta culturale contemporanea nel nostro Paese, con il fine di coltivare nella coscienza collettiva la percezione dell’arte di oggi come elemento costitutivo del nostro patrimonio culturale.

Tutti gli aderenti apriranno gratuitamente al pubblico le proprie collezioni, nonché le mostre e le manifestazioni promosse per questa occasione.

Ne risulterà una mappa dell’arte di oggi, che coinvolgerà non soltanto le grandi città, ma anche i centri più piccoli, da sempre molto attivi, dove i musei hanno assunto il ruolo di poli culturali con la missione di presentare e valorizzare l’attività degli artisti contemporanei.

Importante novità di questa Seconda Giornata è il legame instaurato con uno dei più conosciuti ed apprezzati artisti italiani, Michelangelo Pistoletto, che ha ideato e sviluppato un’immagine guida che accompagnerà lo svolgersi della Giornata in tutte le sue sedi.

AMACI ha deciso che ogni anno la Giornata del Contemporaneo sarà affiancata da un’immagine scelta da un importante artista italiano.

Due le tappe di avvicinamento alla Seconda edizione della Giornata del Contemporaneo:

la prima si terrà a Bologna nella Sala dei Carracci, sede di UniCredit, partner dell’iniziativa, dove Ludovico Pratesi, Portavoce di AMACI, presenterà venerdì 15 settembre dalle ore 12.00 alle 13.00 le novità di questa Seconda edizione al pubblico di Artelibro Festival del Libro d’Arte;
nella seconda a Roma, Gabriella Belli, Presidente di Amaci e Direttrice del Mart di Rovereto, e Michelangelo Pistoletto, insieme ad un rappresentante del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, presenteranno l’iniziativa in una Conferenza Stampa Nazionale in sede e data ancora da definire.
Ogni anno AMACI associa alla Giornata del Contemporaneo una “buona” occasione in cui diffondere un messaggio di solidarietà e di responsabilità sociale.

Durante la Seconda Giornata del Contemporaneo, sarà ABA - Associazione per lo studio e la ricerca su Anoressia, Bulimia, Obesità e Disordini Alimentari (numero verde 800.16.56.16) a comunicare presso i musei di AMACI il proprio progetto di prevenzione, informazione e ricerca sui disturbi alimentari.

La seconda Giornata del Contemporaneo è la migliore occasione per coinvolgere e sensibilizzare l’opinione pubblica rispetto al ruolo dell’arte contemporanea nello sviluppo dell’identità culturale e nell’innovazione sociale ed economica.

Per questo, AMACI si propone di costruire, con il supporto strategico di goodwill, un sistema per la sostenibilità dell’arte contemporanea in Italia, a cui sono chiamati ad aderire soggetti pubblici e privati (Banca Popolare di Bergamo, Filiale n. 920, c/c 73199, CIN M, ABI 05428, CAB 11102, IBAN IT30 M054 2811 1020 0000 0073 199).

Comunicato stampa, 1 settembre 2006

Info:
Ufficio Stampa

ABA - Associazione per lo studio e la ricerca sull’anoressia, bulimia e i disordini alimentari
via Solferino, 14 - 20121 Milano
tel. 02.29.00.02.26 fax 02.29.00.69.88
www.bulimianoressia.it

ANORESSIA BULIMIA OBESITA’… SI PUO’ GUARIRE!

Le categorie della guida