Questo sito contribuisce alla audience di

L’ora del gusto nelle scuole italiane

L’ora del gusto nelle scuole italiane? Anche la settimana dei vini nelle mense universitarie. L’idea nasce a Montefalco durante la prima “master class” del vino aperta ai giovani.

L’ora del gusto nelle scuole italiane e la settimana dei vini nelle mense universitarie. E poi, anziché le tradizionali gite scolastiche fra città d’arte e monumenti “mordi e fuggi”, la possibilità di realizzare dei veri e propri viaggi del gusto fra cantine e paradisi gastronomici della Penisola.

Sono soltanto alcune delle idee emerse e redatte in un documento al termine della prima “master class” italiana del vino e del cibo, che si è svolta a Montefalco in occasione in occasione della XXVII Settimana Enologica (in programma fino a domenica 24).

Obiettivo quello di educare i giovani al consumo, alla promozione, alla comunicazione del vino.

E proprio l’innovativo workshop “Vino e giovani: consumo di tendenza o educazione al gusto?” ha aperto la manifestazione enologica; un momento di confronto diretto fra i principali attori del panorama enologico e i giovani produttori.

Una formula, quella inaugurata a Montefalco con il master class, che taglia i ponti con il passato: non più un “inflazionato” convegno sul vino, ma un’opportunità di crescita per chi ha investito il proprio futuro in questo settore.

“Il primo “master class” in Italia, realizzato a Montefalco - sottolinea il coordinatore del progetto Fabio Taiti, presidente del Censis servizi, ed esperto di enoturismo e nuove tendenze di consumo - ha l’ambizione di mettere le basi ad un progetto educativo di formazione sul gusto tra i giovani, che appare un obiettivo necessario e urgente per l’ulteriore promozione dell’enologia italiana nel mondo”.

Si tratta di una sorta di laboratorio “in progress” fra le esperienze e le prospettive: “che confronta - ha aggiunto Taiti - i saperi di alcuni sperimentati operatori del settore (produttori, giornalisti, esperti di marketing, sommelier ed enologi) e le attese di un piccolo gruppo di giovani laureati che si stanno avvicinando a lavorare nel turbolento scenario del mondo del vino”.

Al termine dei tre giorni di lavori i partecipanti alla master class del vino hanno redatto un documento di idee per promuovere una formazione dei giovani al gusto del vino e del cibo.

Fra i punti emersi, appunto, l’ora del gusto nelle scuole, proposta da avanzare ai ministeri delle Politiche agricole e alimentari e della Pubblica istruzione, i viaggi del gusto, con una borsa delle proposte e dei pacchetti turistici per una nuova offerta per il turismo giovanile; realizzare una “settimana dei vini” nelle mense universitarie, con degustazioni, abbinamenti ed educational.

“L’ambizione di Montefalco - dice Valentino Valentini, sindaco di Montefalco - è che una nuova generazione di attori del vino si incontri, per creare una rete di esperienze, di idee e di conoscenze, fra coloro che saranno i protagonisti del mondo vitivinicolo. Questa prima esperienza pilota sarà perfezionata e replicata in futuro. Insomma Montefalco sarà una città-laboratorio del vino, qui si formano le professionalità del domani”.

- Programma di sabato 23 e domenica 24 settembre

Comunicato stampa del 22 settembre 2006

Per informazioni:

Tel 0742/37.84.90

www.montefalcodoc.it

www.stradadelsagrantino.it

Le categorie della guida