Questo sito contribuisce alla audience di

Bere dolce 2007: Le 5 sfere

Passiti e Vendemmie Tardive: queste le linfe dolci italiane!

Bere dolce 2007

••••• Le 5 sfere •••••

Passiti e Vendemmie Tardive: queste le linfe dolci italiane

È giunta alla sua settima edizione la Guida Bere Dolce edita da Cucina&Vini continuando quel lavoro di ricerca e analisi che ha prodotto la recensione di oltre 400 etichette di vino dolce presenti sul territorio italiano.

I sei mesi di degustazioni che hanno preceduto la pubblicazione hanno evidenziato che in Italia la proposta di vini dolci di qualità è in costante crescita.

“La nostra penisola è caratterizzata da una produzione molto articolata e variegata di Passiti e Vendemmie Tardive. - Afferma Francesco D’Agostino, curatore della guida - Sono questi i vini dolci italiani che hanno preso piede negli ultimi anni e che in special modo hanno segnato il continuum tra il miglioramento qualitativo del prodotto, legato ad uno specifico territorio di appartenenza”.

Oltre alla crescita numerica e qualitativa di queste due tipologie, ciò che emerge da Bere Dolce 2007 è che il settore della produzione enologica nazionale non è più circoscritto ad una specifica area, ma sta interessando lo stivale in tutta la sua lunghezza.

“Accanto a realtà ormai consolidate come quella del Veneto, del Friuli, dell’Alto Adige, del Trentino, della Toscana e chiaramente della Sicilia - spiega D’Agostino - se ne affiancano delle nuove, appartenenti a piccole realtà come Umbria e Val d’Aosta, ma di indubbio pregio”.

Anche in questa edizione 2007 è stata dedicata una particolare attenzione all’abbinamento con il cibo, indicando come sempre delle preparazioni specifiche e non il singolo ingrediente, ma soprattutto, cosa ben più importante, il panel di degustatori (Francesco D’Agostino curatore, Alessandro Brizi e Roberto Infante vice curatori, Fabio De Raffaele, Alfonso Isinelli, Antonio Marcianò, Luciano Nebbia, Antonio Pellegrino, Enrico Pozza, Elisabetta Tosi e Susanna Varano) ha continuato a sfatare la convinzione che un vino dolce può essere abbinato solo ed esclusivamente a preparazioni di pasticceria o a selezioni di formaggi.

“Per anni ci siamo limitati a gustare un buon bicchiere di vino dolce accanto ad un dessert - aggiunge il curatore - quando invece alcuni prodotti sposano degnamente molte preparazioni salate”.

Bere Dolce 2007 è un prodotto editoriale fatto a misura di consumatore che prescinde dalle sue conoscenze specifiche in materia, infatti l’elenco degli abbinamenti diviso per portate offre al lettore la possibilità di utilizzare la guida partendo dal cibo e non dal vino!

La presentazione di Bere Dolce, e delle altre due guide edite da Cucina&Vini, Bere Spumante e L’Extravergine, avrà luogo l’11 Dicembre presso l’Hotel Exedra di Roma.

“Oltre alla premiazione delle aziende alle quali abbiamo assegnato le Cinque Sfere, massimo punteggio in guida - dichiara D’Agostino - sei giovani chef emergenti dell’associazione Jeunes Restaurateurs d’Europe Italia insieme allo chef dell’Hotel Exedra, Umberto Vezzoli realizzeranno delle portate utilizzando come materie prime lo spumante, un vino dolce e un olio extravergine di oliva”.

Anche quest’anno il panel di degustatori non ha dimenticato le emozioni, nominando il Les Abeilles di Les Crêtes, Vino dell’Emozione 2007.

Le 5 Sfere Bere Dolce 2007

Le categorie della guida