Questo sito contribuisce alla audience di

Olio extravergine pronto da spalmare

È solido, ha la consistenza di una crema e si può spalmare proprio come il burro, ma si tratta di Olio extravergine d'oliva.

È solido, ha la consistenza di una crema e si può spalmare proprio come il burro, ma si tratta di Olio extravergine d’oliva.

Dalla ricerca e sperimentazione di un produttore marchigiano arriva un extravergine da spalmare, ovvero un sano piacere cremoso, una rivoluzione culinaria, alternativa a strutto, burro e margarina.

L’invenzione, brevettata come Soli-voil (solid olive oil), è di Paolo Bonazelli, titolare del Frantoio del Trionfo di Cartoceto in provincia di Pesaro Urbino.

Lo chef napoletano Renato Sommella, che ha da poco inaugurato a Londra il locale italiano “Punta Piada” propone agli inglesi piadine romagnole e dolci preparati proprio con il Solivoil.

Del procedimento messo a punto per ottenere Solivoil si sa ancora poco: l’unica certezza è che per cambiarne lo stato d’aggregazione si ricorre ad una temperatura molto bassa: -30°.

Quindi sia nel corso del trasporto che dello stoccaggio questo olio da spalmare necessita di temperature basse e costanti.

Con questa ultima invenzione la storia dell’olio si arricchisce e si aprono le porte ad un cammino ancora ricco di sorprese!

Fonte: Corriere del Gusto del 16 marzo 2007, newsletter del Consorzio del Prosciutto di Parma curata da INformaCIBO

Le categorie della guida