Questo sito contribuisce alla audience di

Aggiornamento rendite catastali

In caso di rinvio Città del Vino chiede anche la sospensione del taglio ai trasferimenti statali.

Aggiornamento rendite catastali: Città del Vino chiede un maggior coinvolgimento dei Comuni.

Un’eventuale sospensione dell’aggiornamento del catasto dei terreni agricoli comporterebbe minori entrate per i Comuni e quindi - chiede Città del Vino - se venisse accolta la richiesta di rinvio avanzata da varie associazioni agricole “sarebbe necessario che lo Stato sospendesse anche i tagli della finanziaria 2007 alle amministrazioni locali, che comporterebbero minori entrate per 609 milioni di € di trasferimenti statali”.

“I Comuni dovrebbero recuperare il taglio dei trasferimenti statali - sottolinea Valentino Valentini, presidente di Città del Vino - attraverso l’aggiornamento delle rendite catastali e attraverso l’Ici sui fabbricati non più adibiti a uso agricolo.

La finanziaria estende i benefici tributari, una volta appannaggio dei coltivatori diretti, anche alle imprese, ma i Comuni italiani non sono sufficientemente coinvolti, mentre in realtà sono gli unici soggetti che hanno una reale e globale conoscenza del proprio territorio.

Alla luce di questi fatti - conclude Valentini - si rende sempre più urgente un nuovo approccio fiscale pensato appositamente per le aree rurali, che premi quei territori che fanno del recupero e della salvaguardia ambientale una leva di sviluppo e di tutela.

Se non si raggiunge una perequazione tra tessuto urbano e territorio rurale, e se non viene ripensato un regime di esenzioni per tutte le aziende agricole, sarà difficile mantenere i servizi nelle campagne che attualmente con grande impegno i Comuni garantiscono”.

Comunicato stampa del 10 aprile 2007

foto intervento

Le categorie della guida