Questo sito contribuisce alla audience di

FISAR con MUSEO DEL GUSTO

Nasce un'importante collaborazione tra Museo del Gusto e FISAR di Torino per la creazione del Museo del Gusto del Piemonte e per la formazione dei sommelier

Il Museo del Gusto di Frossasco (TO), attivo istituzionalmente nel settore della promozione e valorizzazione dei prodotti enogastronomici piemontesi, ha stretto un’importante accordo con uno degli enti più di rilievo per la valorizzazione del vino, la FISAR - Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori. Una collaborazione rinnovata, ma che porterà sicuramente a nuovi progetti tutti da scoprire.

“Sono particolarmente felice che la FISAR abbia stretto questo importante accordo con le istituzioni piemontesi - dichiara il Presidente Nazionale della FISAR Vittorio Cardaci Ama. Da sempre la nostra associazione è particolarmente sensibile alle tematiche legate al territorio e alla conservazioni delle identità agroalimentari e del comparto enoico di qualità. Voglio ribadire - conclude il Presidente FISAR - la nostra completa disponibilità a collaborare con le istituzione tutte e mettere a disposizione di tutti la nostra professionalità, la nostra competenza e la nostra serietà.”

Grazie a quest’accordo, la FISAR di Torino si occuperà, all’interno della struttura dell’ARGAL - Museo del Gusto, della formazione professionale dei sommelier con i propri corsi, scuola appositamente creata per l’educazione dei sommelier di domani.

Insieme Museo del Gusto e FISAR di Torino porteranno avanti anche un ambizioso progetto: la creazione del Museo del Vino del Piemonte, per cui la FISAR di Torino presterà le sue conoscenze tecniche istituzionali.

“È un importante punto di partenza - dichiara il Direttore del Museo del Gusto Ezio Giaj - non solo per la promozione ma anche per la valorizzazione della viticoltura locale. FISAR e Museo del Gusto si impegnano anche per l’educazione al bere. Bisogna bere meno ma meglio!”

Inoltre la FISAR torinese, entrerà a far parte del Comitato Scientifico del Museo del Gusto, che è un’istituzione strettamente collegata alla Provincia di Torino, alla Regione Piemonte, alla Comunità Montana Pinerolese Pedemontana e all’ARGAL, nella persona del Presidente della FISAR torinese Roberto Rabachino.

Verrà prodotto anche un video istituzionale per la promozione del comparto enoico delle Valli Olimpiche e dell’intero Piemonte.

“Abbiamo immediatamente aderito al progetto del Presidente Elvi Rossi e del Direttore Ezio Giaj che vede il Museo del Gusto di Frossasco protagonista nella promozione del comparto enoico ed agroalimentare piemontese - dichiara Roberto Rabachino. Consideriamo di primaria importanza la formazione professionale dei sommelier e l’educazione al bere. Fondamentale la creazione di un luogo dove l’eccellenze enoiche del Piemonte siano ammirate, descritte e degustate. Il prossimo Museo del Vino del Piemonte risponderà in pieno all’esigenza di diffondere l’immagine dell’eccellenze enogastronomiche piemontesi nel mondo.”

Per il Museo del Gusto e la FISAR si prospetta una lunga e proficua collaborazione.

Frossasco / Pisa 28 febbraio 2008

Comunicato stampa

Ufficio Stampa Museo del Gusto

Via Principe Amedeo 41/a - 10060 FROSSASCO

Tel. 0121 352398

info@museodelgusto.it

Ufficio Stampa FISAR

Via dei Condotti, 16 - 56017 Asciano (PI)

sede operativa : C.so G. Ferraris, 138 - 10129 Torino

Tel. 011 5096123

stampa@fisar.com

Le categorie della guida