Questo sito contribuisce alla audience di

“Barbie-turici”

Wannabee Gallery e ABA associazione per lo studio e la ricerca su anoressia, bulimia, obesità e disordini alimentari presentano “Barbie-turici” collettiva di fotografia

Wannabee Gallery e ABA associazione per lo studio e la ricerca su anoressia, bulimia, obesità e disordini alimentari


Presentano

“Barbie-turici”

Collettiva di fotografia


dall’ 11 al 30 giugno 2008

Preview ed inaugurazione martedì 10 giugno ore 18

Wannabee Gallery, galleria d’arte situata nel cuore di Milano, organizza con la partecipazione dell’ABA la collettiva di fotografia Barbie-turici.

Quattro giovani fotografi esporranno le proprie opere: Roberto Contini, Massimiliano Eddis, Virginia Panichi e Andrea Simoncini.

Le opere rappresentano varie forme di disagio femminile: la non accettazione del proprio corpo, la rabbia, la depressione, la dipendenza dai farmaci. Le immagini sono forti, graffianti, fastidiose. Grattano sotto la superficie della indifferenza collettiva, delle convenzioni, dei perbenismi ed espongono attraverso un linguaggio immediato e senza sconti realtà nascoste, spesso custodite come segreti vergognosi.

“Per il titolo della mostra, abbiamo giocato con il nome della bambola che per intere generazioni ha simboleggiato la donna perfetta. Ciò che all’inizio era un semplice giocattolo per ragazzine del ceto medio, oggi incarna i modelli estetici e le aspettative che sono imposte (o auto-imposte) alle donne”, dice Silvia Pettinicchio, gallerista e ideatrice dell’iniziativa.

Foto Roberto Contini

“Da tempo volevo realizzare una mostra che facesse corrugare la fronte, causasse reazioni anche fisiche nel pubblico. Volevo che parte di quel disagio nascosto, del dolore, della disperazione muta di tante amiche, figlie o sorelle, venisse condiviso da chi solitamente sceglie di ignorare, o semplicemente non sa. Ho scelto i 4 artisti presenti in Barbie-turici sulla base della loro capacità di infastidire lo spettatore attraverso le proprie opere. Ed il risultato sorprendente nella sua efficacia di questa sfida è davanti agli occhi di tutti. Il decidere di concretizzare l’iniziativa assieme all’ABA è stata una scelta naturale.”

In occasione dell’inaugurazione, prevista martedì 10 giugno alle ore 18.00, la dott.ssa Maria Barbuto, Responsabile ABA Milano, membro della Direzione Scientifica dell’ABA incontrerà, insieme al pubblico presente, gli artisti autori delle opere.

Cogliendo stimoli, suggestioni, provocazioni si cercherà di riflettere sui disagi femminili nella contemporaneità.

Wannabee-Gallery, prima galleria a libero servizio presente a Milano, dove giovani o sconosciuti artisti hanno la possibilità di esporre le proprie opere e farsi conoscere, è una nuova concezione della promozione d’arte che porta Milano al passo con altre città europee come Parigi, Barcellona, Berlino e Londra dove il l’arte contemporanea è vibrante e in continua evoluzione.

Comunicato stampa 28 maggio 2008

Info:

Ufficio stampa ABA

Tel 02 29000226

Le categorie della guida