Questo sito contribuisce alla audience di

"Ragazzi vediamoci chiaro"

I dati ACI - Istat ci dicono che il 71% degli incidenti stradali derivanti da un alterato stato psicofisico del conducente è dovuto all’ebbrezza da alcol e coinvolgono spesso i giovani, con conseguenze[...]

Ragazzi vediamoci chiaro
I dati ACI - Istat ci dicono che il 71% degli incidenti stradali derivanti da un alterato stato psicofisico del conducente è dovuto all’ebbrezza da alcol e coinvolgono spesso i giovani, con conseguenze molto gravi.

Tra i conducenti di veicoli pagano il tributo di vite soprattutto i giovani tra 21 e 24 anni.

Il più alto indice di mortalità negli incidenti stradali si registra soprattutto durante i mesi estivi, nel fine settimana e nelle ore intorno alle 5 del mattino data l’elevata correlazione stimata con l’abuso di alcol o altre sostanze d’abuso, soprattutto da parte dei giovani.

Alla luce dei dati sugli incidenti notturni riferiti agli incrementi di consumo di alcolici da parte dei giovanissimi, in particolare durante il corso del fine settimana (proprio allo scopo di procurarsi un’ubriacatura – c.d. “binge drinking”), il Ministero ha avviato anche per il 2009 un’iniziativa di comunicazione in concomitanza con il periodo estivo, vale a dire in un momento naturalmente destinato dai ragazzi allo svago.

Obiettivi
Obiettivo della campagna è quello di sensibilizzare i giovani ai danni dovuti all’abuso di alcol, soprattutto in relazione all’alterazioni psicofisiche alla guida di un veicolo.

Target
Popolazione giovanile

Messaggio
Il claim della campagna “Ragazzi vediamoci chiaro” è un’esortazione collegata al messaggio. Il testo della campagna invita i giovani ad una riflessione critica “L’Alcol altera la capacità di percezione e di reazione. Non beviamo mai prima di guidare. Potremmo mettere in pericolo la nostra vita e quella degli altri. Con l’alcol non si scherza.”
La campagna propone l’immagine deformata del volto di una ragazza in modo da simulare la percezione visiva limitata ed alterata dovuta all’abuso di alcol.

Strumenti e pianificazione
La pianificazione della campagna prevede:
- la pubblicazione di annunci stampa sulle testate più diffuse tra i giovani (sportive, musicali, di intrattenimento)
- la pubblicazione di banner sul web sui siti particolarmente visitati dai giovani (motori di ricerca, aggregazione, ecc.)
- in accordo con la FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) la locandina della campagna sarà presente nelle principali discoteche di tutto il territorio nazionale

Durata della campagna
Nel periodo estivo dal 2 agosto al 9 settembre 2009.

Campagna contro l’abuso di alcol “Ragazzi vediamoci chiaro”

- L’eccesso di alcol danneggia i neuroni

- Il Sommelier articoli

- Alcol, giovani e sport

- “Amici sì, ma non dell’alcol”

- Alcol: la prevenzione si rafforza con il boom dei giovani sommelier

- Il vino rosso protegge le mucose gastriche

- “La più sana e la più igienica delle bevande”

- I benefici del vino

Le categorie della guida