Questo sito contribuisce alla audience di

Untuffonelvino

Untuffonelvino Arte, fotografia e design intorno al vino Napoli, Castel dell’Ovo - Sala Posillipo Nell’ambito del salone Vitignoitalia, 16-18 maggio 2010 Artisti e designer interpretano il vino e i[...]

Castel_dell_Ovo
Untuffonelvino

Arte, fotografia e design intorno al vino

Napoli, Castel dell’Ovo - Sala Posillipo

Nell’ambito del salone Vitignoitalia, 16-18 maggio 2010

Artisti e designer interpretano il vino e i suoi valori simbolici nelle molteplici forme rappresentative dell’arte, del design e della fotografia. Nell’ambito del Mese del Vino e nei giorni di Vitignoitalia, l’Associazione ArteNapolidaMangiare presenta l’evento espositivo Untuffonelvino ideato e curato dall’artista Laura Cristinzio.

“Un tuffo nel maredivino del Castello, dove il vino diventa materia d’arte e fonte d’ispirazione per la creatività degli artisti, che ne interpretano la cultura e lo spirito di appartenenza alle terre di origine”.

Il progetto, promosso dall’Assessorato all’Agricoltura e alle attività produttive della Regione Campania SeSIRCA, prevede 3 sezioni espositive:

Libro d’Artista. Il vino diventa arte. Vedere – toccare – gustare: gli artisti Salvio Capuano, Mario Ciaramella, Laura Cristinzio, Fabio Donato, Franco Longo, Annibale Oste, Sergio Riccio, Giovanni Scafuro realizzano pagine commestibili, opere uniche nel fascino delle più diverse materie, pensate intorno al vino, libere espressioni di una letteratura visiva che va a sollecitare i cinque sensi.

+ pagine in tavola. Il design della tavola e del vino. A cura dell’architetto Salvatore Cozzolino. Sei designer progettano elementi sotto il bicchiere (e sotto il piatto) e scelgono il materiale, la consistenza, la texture, il colore, la decorazione. Ma prefigurano la mescita imprecisa, il dispiegarsi dell’aroma, il trastullo delle dita sull’orlo della tovaglietta, lo straccio che pulisce. I designer sono: Sergio Cappelli Giuseppe Coppola, Salvatore Cozzolino, Vanni del Gaudio, Marcello Panza, Alfonzo Vitale.“I modi del bere cambiano, il contesto di consumo muta, i gesti e i protagonisti del rito si moltiplicano. Esiste un pulviscolo di individui, disperso in tutti i settori sociali, che consuma vino con atteggiamento informale, ma non per questo senza intenzione culturale. Per questi individui il consumo è un momento di socializzazione, qualche volta di intimità, ma è anche l’occasione per una pausa costruttiva da lavori stressanti e concitati. Il convivio è un evento comunicativo attorno al focolare-tavolo, consente tregue nella competizione e sospensione di ansie, seguendo un rito antichissimo di fluidi freschi e solidi tiepidi, attualizzato dalla diffusione di varietà diversissime e fragranze pronunciate”.

+ punti di vista sul vino. Il vino e la fotografia, a cura di Fabio Donato. Questa sezione presenta immagini degli allievi del biennio specialistico di fotografia dell’Accademia di Belle Arti di Napoli. Indagano e raccontano attraverso la fotografia, i molteplici significati formali e simbolici del vino, “fluido antico” delle vigne delle nostre terre.

L’Associazione ArteNapolidaMangiare da sempre dedica le proprie energie alla valorizzazione del territorio attraverso i vettori dell’arte e della cultura del cibo.

Info:
www.artenapolidamangiare.it

Ufficio stampa
dipunto studio

Le categorie della guida