Questo sito contribuisce alla audience di

UE: registrati 7 nuovi prodotti agroalimentari

Sette nuovi prodotti agroalimentari sono stati inclusi nei registri delle DOP e delle IGP dell'Unione Europea.

Pemento de Herbón
Nei registri delle DOP e delle IGP dell’Unione Europea sono stati aggiunti sette nuovi prodotti agroalimentari.

Nella classe “Ortofrutticoli e cereali, allo stato naturale o trasformati” sono stati inseriti:
- il Fagiolo Cannellino di Atina DOP (Italia), legume bianco-opaco estremamente tenero prodotto in provincia di Frosinone;
- la Lüneburger Heidekartoffeln IGP (Germania), patata dalla buccia chiara e dalla polpa gialla;
- il Pemento de Herbón DOP (Spagna), ortaggio simbolo del sud della provincia di A Coruna e del nord della provincia di Pontevedra.

Nella categoria “Formaggi” sono stati inclusi:
- il Mâconnais DOP (Francia), formaggio bianco, duro e dalla superficie liscia prodotto nei dipartimenti del Rodano e di Saòne et Loire;
- l’Olomoucké Tvaruzky IGP (Repubblica Ceca), tipico della regione di Hanà.

Tra i “Prodotti a base di Carne” è stata registrata la Saucisse de Morteau o Jésus de Morteau IGP (Francia), salsiccia a base di carne suina tipica della Regione Franca Contea.

Il settimo prodotto aggiunto nei registri comunitari è il miele Podkarpacki Miód Spadziowy DOP (Polonia), dal sapore tipicamente dolce e delicato.

Il numero complessivo delle specialità gastronomiche che possono fregiarsi dei marchi DOP IGP ed STG sale pertanto a 950.

L’Italia sale a quota 213 prodotti ad Indicazione Geografica registrati.

La Francia tocca il tetto di 173 DOP e IGP.

La Germania annovera 72 prodotti ad Indicazione Geografica.

La Repubblica Ceca ha 25 specialità gastronomiche riconosciute dalla UE.

La Spagna conta 140 prodotti DOP IGP STG.

La Polonia ha 18 prodotti agroalimentari registrati dall’UE.

- Traditionally Farmed Gloucestershire Old Spots Pork STG

- La Ricotta di Bufala Campana è DOP

- Quota 211 per le specialità gastronomiche italiane IGP e DOP

Le categorie della guida

Argomenti