Questo sito contribuisce alla audience di

Le mille virtù della cannella

La profumatissima cannella possiede molteplici virtù salutari.

cannella-sfusa
La cannella, da sempre circondata da un’aura magica, era conosciuta dai Cinesi 2.500 anni prima dell’era cristiana.

Gli antichi Egizi la usavano per imbalsamare le mummie ed era ben conosciuta anche presso gli Ebrei.

Contiene tannini, olio essenziale, eugenolo (oltre 50 composti aromatici e terpenici), canfora.

Esistono due tipi di alberi di cannella appartenenti, entrambi, alla famiglia delle Lauracee:

- Cinnamomum zeylanicum, di Ceylon, tipico dell’India, dalla cui corteccia, liberata dal sughero, si estrae la rinomata spezia;

- Cinnamomum verum, della Cina, presente in Indonesia, Vietnam e Laos, del quale vengono utilizzate le foglie essiccate.

L’essenza della cannella è usata in:

- gastronomia (aromatizzante, correttivo del sapore per carni, curry, per il famoso pilaf; per dolci di frutta, mele caramellate, creme aromatizzate, cioccolato, liquori, quali il Nocino), tè;
- cosmetologia (profumante per lozioni, saponi, profumi, creme, shampoo);
- medicina cinese (carminativo, astringente, antibatterico, antimicotico, stimolante della secrezione gastrica, antispasmodico, vasodilatatore periferico, ipotensore, antisettico, ad alte dosi convulsivante ed antiulcerante, stimolante della funzionalità cardiaca e respiratoria);
- medicina ayurvedica (problemi mestruali ed influenzali);
- aromaterapia (stimolante, antisettico);
- aromacosmesi (dermopurificante, deodorante, profumante).

- Focus spezie ed erbe aromatiche

Le categorie della guida