Questo sito contribuisce alla audience di

Il sistema endocrino

Il sistema endocrino propriamente detto comprende l'ipotalamo, l'ipofisi, la tiroide, le paratiroidi, i surreni, il pancreas, le ovaie ed i testicoli. Questi organi, noti come "ghiandole endocrine" sono capaci di sintetizzare e secernere delle sostanze, gli "ormoni", che vengono immesse in circolo ed esercitano il loro effetto biologico su cellule bersaglio e, a volte, sulla stessa ghiandola secernente.

Accanto agli organi esclusivamente specializzati come ghiandole endocrine, vi sono altre strutture in grado di secernere sostanze ormonali. Di questo vasto sistema collaterale fanno parte, ognuno con peculiari caratteristiche, il rene, lo stomaco, l’intestino, l’epifisi, il fegato, il tessuto adiposo, la cute, il polmone…

La possibilità che un singolo ormone interagisca con una determinata cellula bersaglio è garantita dalla presenza di “recettori” specifici per quel dato ormone. L’interazione ormone-recettore determina una variazione della funzione dell’organo bersaglio.

Gli ormoni influenzano pertanto tutte le funzioni dell’organismo: l’attività cardiorespiratoria, l’attività muscolare, la digestione, la funzione renale, la formazione e lo sviluppo delle cellule del sangue, la funzione degli organi di senso, il pensiero, l’umore ed il comportamento.