Questo sito contribuisce alla audience di

Solar Expo 2005

Dal 19 al 21 Maggio, dedicata ai professionisti del settore, ma aperta anche al pubblico, la mostra convegno SOLAREXPO costituisce la più importante rassegna in Italia nell’intera area euro-mediterranea specializzata su tutte le tecnologie per le fonti rinnovabili di energia, nel settore residenziale, civile e produttivo. In mostra quindi impianti termici a biomassa a tutte le taglie di potenza, solare termico in tutte le sue nuove applicazioni, la geotermia. E poi elettricità verde con fotovoltaico, biogas, eolico, mini-idroelettrico, fino alle frontiere dell’idrogeno e celle a combustibile. Inoltre mini- e micro-cogenerazione diffusa a servizio di utenze terziarie e produttive e spazio all’edilizia del futuro: architettura solare, ecomateriali di costruzione e per coibentazione, riciclo dell’acqua piovana.

 

A riprova della forte crescita del mercato di queste tecnologie, con questa sesta edizione SOLAREXPO rafforza ancora la sua posizione di evento di riferimento, preparandosi ad aumentare la superficie espositiva di un altro 50%.

In particolare, accanto alle aziende da sempre specializzate sulle energie alternative e ai grandi marchi europei e mondiali impegnati nel business strategico del fotovoltaico, sembrano essere i leader internazionali di termotecnica i principali protagonisti di questo boom. Viessmann, Buderus, Vaillant o Paradigma hanno infatti consolidato anche in Italia le divisioni dedicate all’energia solare e alle caldaie a biomassa di ultima generazione (a legna ma sempre più spesso a pellet), il tutto integrabile alle fonti convenzionali gas e gasolio, con un optimum ovviamente raggiunto con configurazioni impiantistiche a bassa temperatura (riscaldamento e raffrescamento radiante a pavimento, parete e soffitto). Sono proprio i nuovi settori delle energie alternative che, nella fase “riflessiva” che sembra attraversare il mercato della termotecnica e in una certa misura anche dell’elettrotecnica, da un lato offrono i margini di redditività più interessanti agli installatori e dall’altro aprono nuovi mercati di consulenza e progettazione.

Fanno il loro ingresso a SOLAREXPO anche i due principali network italiani di installatori specializzati in franchising: Domotecnica e EnelSi, a ulteriore conferma del crescente peso delle energie alternative nel loro business.

A monte di tutto ciò, ovviamente, c’è la crescita a due cifre della domanda da parte delle famiglie, delle imprese e degli enti pubblici di soluzioni high-tech ma affidabili per ottenere un risparmio concreto sulle bollette energetiche e per corrispondere al bisogno di investire sull’ambiente e su un futuro “sostenibile”. In molti casi i programmi nazionali e regionali di contributi per le energie rinnovabili fanno da ulteriore traino a una domanda che, comunque, è in chiara crescita spontanea.

In parallelo all’esposizione fieristica, il programma convegnistico di SOLAREXPO, curato dall’Istituto di ricerche Ambiente Italia, rappresenta il più importante evento tecnico-scientifico di carattere permanente del settore, con più di 1200 partecipanti qualificati attesi da tutta Italia. Innanzitutto gli ormai classici eventi nazionali sul fotovoltaico, con la presentazione operativa dell’attesissimo regime del “conto energia” (la “tariffa verde” che verrà riconosciuta al chilowattora immesso nella rete elettrica) e sul solare termico (focus quest’anno sugli impianti di grandi dimensioni e sulla frontiera del condizionamento solare). Inoltre lo sfruttamento del biogas zootecnico e da rifiuti, un altro settore in crescita la cui redditività è ulteriormente sostenuta dal beneficio dei certificati verdi, e la cogenerazione diffusa, la tecnologia sulla quale il Governo sta puntando gran parte delle sue carte per centrare gli obiettivi di Kyoto, con un programma di incentivazione di varie decine di milioni di euro che verrà presentato a SOLAREXPO. Infine la riproposizione di “Green Building” sull’integrazione di tutte le soluzioni progettuali e impiantistiche per l’edificio del futuro, a bassissimo impatto ambientale.

Previsto il “tutto esaurito” anche per i corsi di formazione, che da anni offrono un’ulteriore occasione di aggiornamento tecnico qualificato per gli operatori del settore. Fra le diverse novità di quest’anno, riflettori sul promettente ruolo delle “Esco” – Energy Service Companies – per l’offerta chiavi in mano di servizi di risparmio energetico e di energie rinnovabili con formule contrattuali a costo di investimento zero. Ruolo che viene esaltato dall’entrata in vigore nel 2005 del nuovo strumento dei “certificati bianchi”, un ulteriore premio per chi realizza interventi di efficienza energetica.

Un’ultima novità: l’adesione al progetto “Azzero CO2”. Questo marchio nazionale, recentemente acquisito dalla manifestazione,  certifica che tutte le emissioni di gas ad effetto serra prodotte dall’organizzazione di SOLAREXPO e dai suoi espositori e visitatori vengono compensate attraverso il finanziamento di nuovi progetti di energie alternative. Il circolo virtuoso, quindi, si rafforza.

In Fiera a Vicenza dal 19 al 21 maggio. Tutte le informazioni e gli aggiornamenti su: www.solarexpo.com

Link correlati