Questo sito contribuisce alla audience di

Oltre 2 MILIONI DI EURO PER I BIOCOMBUSTIBILI

Oltre 2 milioni di euro alle Regioni per l'attuazione del programma nazionale che contribuisce mediante programmi dimostrativi locali alla riduzione delle emissioni gassose nel rispetto degli obiettivi di Kyoto.

La ripartizione dei fondi, prevista dalla legge 423/1998 (in tema di interventi strutturali ed urgenti nel settore agricolo) e’ stata approvata dalla Conferenza Stato-Regioni-enti locali che ha dato parere favorevole al decreto di assegnazione messo a punto dal Ministero delle politiche agricole. Il programma nazionale PROBIO, Programma Nazionale Biocombustibili prevede di suddividere la cifra totale di 2.582.284,00 euro, attribuendo alle Regioni la somma di 2.082.284,00 euro con ripartizione proporzionale all’entita’ dei programmi interregionali o di singole regioni, e destinando i restanti 500.000 euro a uno specifico progetto di studio e ricerca finalizzato all’approfondimento della conoscenza sulle potenzialita’ delle biomasse e sulla relativa valorizzazione energetica. Alla Valle d’Aosta andranno cosi’ 15.159 euro, al Piemonte 161.335 euro, alla Liguria 52.223 euro. La Lombardia si aggiudica la fetta piu’ grossa con una erogazione di 204.022 euro, mentre al Veneto vanno 141.178 euro, all’Emilia 172.454 euro e alla Toscana 149.466 euro. Alla Provincia autonoma di Bolzano vanno 50.266 euro e a quella di Trento, invece, 47.768 euro. Il Friuli si aggiudica 53.431 euro, l’Umbria 55.430 euro e le Marche 58.595 euro. Il Lazio potra’ godere di un’assegnazione pari a 110.569 euro, l’Abruzzo avra’ risorse per 71.380 euro e il Molise 27.902 euro. Alla Campania andranno 107.237 euro, alla Puglia 123.895 euro e alla Basilicata 61.968 euro. Le risorse per i biocombustibili destinate alla Calabria ammontano a 107.737 euro, quelle per la Sicilia a 150.382 euro e quelle per la Sardegna a 161.876 euro. (ANSA).