Questo sito contribuisce alla audience di

UE, 226 MILIONI EURO PER RINNOVABILI

(ANSA) - BRUXELLES - Stanziamento per 226 milioni di euro destinati alla ricerca per le energie rinnovabili e l'efficienza energetica. Questo il fondo previsto dal 7/o Programma quadro per la ricerca dell'Unione europea approvato dal Parlamento europeo. Ha vinto l'orientamento che voleva per il rinnovabile e l'efficienza energetica due terzi dei fondi destinati all'energia, una torta da 2,4 miliardi di euro per il periodo 2007-2013. Ora la decisione definitiva spetta al Consiglio competitivita'.

La decisione degli europarlamentari e’ stata accolta con grande soddisfazione dall’Ewea (European Wind Energy Asssociation). ”Il voto del Parlamento europeo - ha detto il Direttore Esecutivo, Christian Kjaer - ribalta decenni di attenzione squilibrata, dedicata alla ricerca energetica prodotta con carburanti fossili”.

Secondo gli studi condotti dall’Agenzia Internazionale dell’ Energia (IEA) la ricerca ha contribuito a ridurre di circa il 40% i costi dell’energia eolica negli ultimi vent’anni. Con lo stanziamento dei nuovi fondi l’Ewea si augura che l’eolico possa ulteriormente ridurre i propri costi fino ad arrivare ad eguagliare o addirittura battere quelli delle energie rinnovabili piu’ economiche. In prospettiva di un buono stanziamento per l’eolico, contrariamente a quanto e’ avvenuto nel 6/o programma quadro di ricerca, gli operatori del settore hanno gia’ identificato le priorita’ per la ricerca. Includono i sistemi di energia eolica, l’integrazione dell’energia eolica nel sistema europeo energetico, i test, gli standard e la certificazione, gli aspetti socioeconomici e ambientali e le condizioni esterne, la valutazione delle risorse e le previsioni. (ANSA).