Questo sito contribuisce alla audience di

L'Autorità pubblica la mappatura della generazione distribuita

Con 2.481 impianti in Italia nel 2004 la potenza degli impianti di generazione distribuita è stata di 3.852 MW, con una produzione elettrica di 14,3 TWh, pari a circa il 5% della domanda nazionale di energia elettrica (303 TWh). Nell'ambito generazione distribuita, circa il 15% della produzione lorda (2,15 TWh) è stata generata da impianti di microgenerazione (1.437 impianti, per circa 578 MW installati). Questi i dati della relazione "Monitoraggio dello sviluppo degli impianti di generazione distribuita e di microgenerazione in Italia ed analisi dei possibili effetti della generazione distribuita sul sistema elettrico nazionale" redatta dall'Autorità per l'energia e allegata alla delibera n. 160/06.

Il documento analizza lo stato di evoluzione della diffusione della generazione distribuita (impianti di potenza inferiore a 10 MVA) e della microgenerazione (impianti di potenza fino a 1 MW). L’obiettivo del lavoro condotto dal regolatore è definire un quadro della situazione attuale in Italia sullo stato e l’evoluzione della generazione distribuita e della microgenerazione, che possa costituire un punto di riferimento per eventuali approfondimenti.
La generazione distribuita si caratterizza per un elevato ricorso alle fonti rinnovabili, legato anche alle dimensioni di questi impianti: a fronte del 18% della produzione nazionale derivante da fonti rinnovabili, nell’ambito dei piccoli impianti la percentuale sale a circa il 72%, per arrivare al 91% nella microgenerazione. Elementop carqatterizzante di questo settore è l’autoconsumo: circa il 24% dell’energia prodotta lorda è consumata in loco, mentre il 74% è immessa in rete e il restante 2% è destinata ai servizi ausiliari della produzione.
È nel Nord Italia dove si concentra la maggior parte della produzione della generazione distribuita e della microgenerazione, in particolare nelle regioni italiane con un più alto livello di industrializzazione e di presenza di risorse idriche. Le piccole centrali idroelettriche rappresentano il 52% della potenza totale della generazione distribuita e l’80% della microgenerazione.
A seguito delle difficoltà di reperimento dei dati per la stesura del rapporto, l’Autorità ora promuove l’istituzione di un archivio unico, gestito Terna spa, che contenga almeno i seguenti elementi: i dati generali d’impianto, del sito d’installazione e della proprietà; lo stato dell’impianto e i dati di esercizio.