Questo sito contribuisce alla audience di

Un riscaldamento efficiente riduce i consumi del 30%

L’avvicinarsi dell’autunno è il momento per verificare il corretto funzionamento e lo stato di manutenzione degli impianti di riscaldamento di uffici e abitazioni. Nonostante ormai da qualche anno i maggiori picchi nei consumi elettrici si registrino durante l’estate, sono i mesi freddi quelli in cui l’utilizzo di tecnologie arretrate e combustibili altamente inquinanti rendono irrespirabile l’aria delle nostre città, prima ancora che danneggiare l’equilibrio climatico complessivo del nostro pianeta.

L’autunno può essere quindi il momento opportuno per compiere una scelta che sia insieme di risparmio, efficienza e tutela dell’ambiente, soprattutto nei casi in cui sia necessario sostituire un impianto di riscaldamento ormai superato o realizzarne uno nuovo.
Le tecnologie tradizionali presentano ormai pochi margini di riduzione dei consumi, mentre ottimi risultati si possono ottenere con le moderne caldaie a condensazione.

Il principio di funzionamento dei queste caldaie permette di utilizzare per il pre-riscaldamento parte del calore contenuto nei fumi di combustione, generalmente disperso, ottenendo così:

risparmio fino al 30% sul costo del combustibile
ritorno sull’investimento in meno di 2 anni
drastica riduzione delle emissioni inquinanti e dell’impatto ambientale dei fumi emessi (la cui temperatura è più bassa rispetto a quelli emessi da una caldaia tradizionale)
Per offrire ai propri clienti la migliore tecnologia e il miglior livello di servizio, Sorgenia ha stretto un accordo con Riello, società con 80 anni di esperienza nel campo del riscaldamento e con una rete di 250 agenzie e 600 centri vendita autorizzati in tutta Italia.