Questo sito contribuisce alla audience di

“KYOTO BOND” PER INVESTIRE NELLE RINNOVABILI

Ridurre le emissioni di gas serra, rispettare gli obiettivi di Kyoto e investire nelle energie rinnovabili. Questi obiettivi potrebbero essere raggiunti con i 'Kyoto bond', strumenti finanziari presentati a Nairobi, nel corso delle 12° Conferenza sui cambiamenti climatici, dal segretario generale dell'Ises, International Solar Energy Society, Aldo Iacomelli.

Ridurre le emissioni di gas serra, rispettare gli obiettivi di Kyoto e investire nelle energie rinnovabili. Questi obiettivi potrebbero essere raggiunti con i ‘Kyoto bond’, strumenti finanziari presentati a Nairobi, nel corso delle 12° Conferenza sui cambiamenti climatici, dal segretario generale dell’Ises, International Solar Energy Society, Aldo Iacomelli. Il ‘Kyoto Bond’, considerate le sue caratteristiche, potrebbe incentivare il ricorso alle fonti rinnovabili e i governi locali a ridurre le emissioni. Il nuovo strumento finanziario prevede, infatti, che il capitale venga investito in progetti a favore di politiche energetiche locali, dando la possibilità all’investitore di controllare la destinazione dei suoi investimenti. Le performance ottenute sarebbero di due tipi: finanziaria e non finanziaria. Verrebbe garantito un coupon fisso, calcolato in base ad una percentuale inferiore rispetto a strumenti finanziari analoghi ma, in più, la parte non finanziaria prevederebbe l’incremento dei vantaggi sociali e ambientali. La doppia contabilità, economica e ambientale potrebbe dimostrare che il valore economico della performance extrafinanziaria (sommata al valore economico del coupon), potrebbe essere superiore ai risultati medi di mercato di analoghi strumenti finanziari. Ad investire nei ‘Kyoto bond’, secondo Ises, dovrebbero essere investitori locali pubblici e privati come banche, governi locali e cittadini.