Questo sito contribuisce alla audience di

AUTORIZZATA LA VENDITA DI BIOCARBURANTI IN FRANCIA

10-01-2006 [(Ecoage)] – Il governo francese punta apertamente nella direzione dei carburanti d'origine vegetale. Dal 1° gennaio 2007 la commercializzazione dei biocarburanti è autorizzata su tutto il territorio francese. A dare l'annuncio è stato il Ministero dell'Economia e delle Finanze di Parigi.

Da notare, non è il ministro dell’ambiente francese a perorare a favore dei biocarburanti ma lo stesso ministro dell’economia, segno che oltre le Alpi i biocarburanti ottengono un vero riscontro dal mondo politico e la politica è molto più lungimirante della nostra. Il ministro dell’economia e delle finanze Thierry Breton ha precisato di annullare tutte le tasse sulla parte verde del biocarburante E85, una sorta di miscela composta dal 85% di etanolo e dal 15% di benzina. La defiscalizzazione concessa sull’E85, circa 33,43 euro/hl, consentirà un rapido decollo della filiera dei biocarburanti in Francia e permetterà d’affrontare la competizione della benzina E85 rispetto al diesel. La distribuzione del “superéthanol” avverrà presso le normali stazioni di servizio, senza alcun investimento infrastrutturale. Entro la fine del 2007 il governo francese si prevede l’apertura di almeno 600 punti vendita. I veicoli aziendali che adotteranno i biocarburanti beneficeranno anche dell’esenzione al 100% della tassa di proprietà (TVS) per due anni e di una forte riduzione sulla “carte grise” (certificato d’immatricolazione) e sulle tasse addizionali.