Questo sito contribuisce alla audience di

RAPPORTO UE, ITALIA ULTIMA NELLE RINNOVABILI

09-01-2007 [(Ansa)] – Sulle energie rinnovabili, l'Italia è l'ultima d'Europa. E' quanto sostiene una anticipazione, fornita dal Wwf, del rapporto sulle rinnovabili che sarà presentato mercoledì 10 gennaio a Bruxelles, nell'ambito del piano su energia e ambiente, dal presidente della commissione Ue Barroso.

Dal 1997 ad oggi in Italia il contributo delle energie rinnovabili è diminuito, passando dal 16% del 1997 al 15,3% di oggi. L’Italia è tra i paesi maggiormente lontani dall’obiettivo nazionale del 25% di quota da rinnovabili sul totale del consumo energetico. Dati, afferma il Wwf, confermati anche dal rapporto sul 2005 del Ministero dello sviluppo economico, e dai dati provvisori d’esercizio di Terna relativi al 2006. “In tutti questi anni, nonostante i miliardi spesi con le incentivazioni, afferma il Wwf, i risultati non si sono fatti vedere, mentre gli altri paesi sono andati avanti a passi da gigante. Il dato sulle fonti rinnovabili non fa che confermare che l’Italia non si è per niente attrezzata per rispettare il protocollo di Kyoto e combattere i mutamenti climatici. Non solo, l’inazione sulle fonti rinnovabili non fa che aumentare la dipendenza energetica dall’estero”.