Questo sito contribuisce alla audience di

Legambiente si accorda con Associazione Certificatori Energetici

Stipulata la convenzione tra Legambiente e l'Associazione Certificatori Energetici (ACE) che prevede una procedura di calcolo e un listino prezzi trasparente per la Certificazione Energetica. L'accordo con ACE nasce dalla volontà di semplificare gli iter burocratici a quei cittadini che vogliono usufruire degli incentivi inseriti nella Legge Finanziaria 2007.

Stipulata la convenzione tra Legambiente e l’Associazione Certificatori Energetici (ACE) che prevede una procedura di calcolo e un listino prezzi trasparente per la Certificazione Energetica.
L’accordo con ACE nasce dalla volontà di semplificare gli iter burocratici a quei cittadini che vogliono usufruire degli incentivi inseriti nella Legge Finanziaria 2007.

Il certificato energetico di un edificio rappresenta uno strumento fondamentale per valutare l’efficienza energetica degli immobili nonché a prevederne i costi di gestione dal punto di vista del consumo di energia. E’ quindi un ottimo incentivo per i proprietari a migliorarne le prestazioni.

Nella provincia di Bolzano, dove la Certificazione Energetica per le nuove costruzioni è obbligatoria da quasi tre anni, si costruiscono solo case che consumano meno di 70 kWh/m2 anno in pratica la metà di quanto ammesso dalla L.10/91 in vigore in tutto il resto d’Italia prima dell’entrata in vigore del D.lgs 192/05.

Ecco in breve i contenuti della convenzione:
Nell’ambito della convenzione i professionisti energetici si impegnano ad applicare i prezzi e gli sconti previsti e a produrre i documenti necessari all’ottenimento del credito d’imposta di cui ai commi 344 e seguenti dell’Art.1 della legge 296/06 (Finanziaria 2007) composti da: attestato di qualificazione energetica, scheda informativa (allegato A e E del decreto ministeriale) e invio all’ENEA (ente preposto alla raccolta della documentazione per la detrazione fiscale).

Oltre alla documentazione richiesta per l’agevolazione fiscale, i professionisti ACE si impegnano a rilasciare anche un attestato di certificazione energetica che, in attesa delle Linee Guida emesse dal Ministero Sviluppo economico (o della Regione di riferimento), è elaborato su procedura volontaria (prevalentemente CasaClima e BestClass). Tale attestato sarà poi convertito nel Certificato Energetico secondo quanto stabilito dai decreti attuativi nel caso in cui l’intervento non richieda ulteriori indagini.