Questo sito contribuisce alla audience di

Speciale Finanziaria 2008 - Nuove norme per il Cip 6

Sembra che il testo della Finanziaria 2008 ponga finalmente un punto all’annosa questione degli incentivi Cip6. L’articolo 30 della bozza del testo della Finanziaria prevede infatti che gli incentivi Cip6 per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili spettino solo agli impianti già realizzati e operativi. Il riconoscimento in deroga del diritto agli incentivi per gli impianti autorizzati e non ancora in esercizio e, prioritariamente, per quelli in costruzione, è completata dal ministero per lo Sviluppo, “inderogabilmente entro 3 mesi” dall'entrata in vigore della Finanziaria.

“Con questa manovra - ha detto la senatrice Loredana De Petris, capogruppo dei Verdi in Commissione ambiente - si chiude finalmente il capitolo delle risorse destinate alle fonti assimilate, compresi i rifiuti, che venivano impropriamente finanziate a discapito delle fonti rinnovabili pulite, in contrasto con lo spirito e la lettera delle direttive comunitarie”. Il commento della De Petris arriva a seguito della prima bozza della finanziaria. La bozza della Finanziaria 2008 “completando e correggendo quanto stabilito dalla finanziaria 2007- prosegue la senatrice verde - chiarisce che i finanziamenti e gli incentivi verranno concessi ai soli impianti realizzati ed operativi”. Viene inoltre stabilito “un termine certo e non superabile per l’esercizio della deroga, previsto dalla finanziaria 2007, che, va ricordato, è una deroga eventuale, per casi specifici di impianti già autorizzati, stabilendo che - conclude l’esponente dei verdi - i finanziamenti in deroga devono andare prioritariamente agli impianti già in costruzione”.