Questo sito contribuisce alla audience di

No agli impianti: nel mirino turbogas, eoliche e biomasse

Milano, 12 novembre – Continuano le battaglie dei comitati del “no” alla realizzaziaone di nuovi impianti, sia che si tratti di fonti convenzionali, sia che si tratti di fonti rinnovabili.

A Modugno, in provincia di Bari, segue imperterrita la polemica per la centrale a turbogas dei Sorgenia, Italia Nostra ricorre al Tar del Molise contro l’installazione di una centrale eolica industriale sul crinale dei Monti del Sannio, nei pressi degli scavi dell’area archeologica Altilia-Saepinum, mentre a Villafranca i comitati del “no”fanno ricorso contro la delibera con cui l’Amministrazione ha approvato la convenzione con la società Comat Spa per la realizzazione di una centrale termoelettrica alimentata a biomasse.
Un incendio doloso è stato appiccato nei giorni scorsi a un impianto di risalita sciistico in Val Badia al centro di recenti polemiche ambientaliste. Al momento gli inquirenti escludono che si tratti di un episodio di eco-terrorismo. Si tratta del Piccolino, un impianto inaugurato un anno fa e che aveva suscitato le proteste dei protezionisti, in quanto realizzato in una zona di alto valore ambientale e molto esposta.