Questo sito contribuisce alla audience di

TERNA, ANEV E APER: ACCELERARE LO SVILUPPO DELLA RETE

Roma, 5 marzo 2008 – Terna, ANEV, l’Associazione Nazionale Energia del Vento e APER, Associazione per le energie rinnovabili, comunicano che lo sviluppo dell’eolico in Italia non è limitato da motivi tecnici relativi alle connessioni degli impianti alla Rete di Trasmissione Nazionale. Terna, infatti, in quanto gestore di rete, ha l’obbligo di connettere tutti i soggetti che ne facciano richiesta.

Tale precisazione si rende necessaria anche a seguito delle molteplici segnalazioni, da parte delle associazioni di produttori di energia rinnovabile, in merito alle mancate o ritardate autorizzazioni per la realizzazione di nuovi impianti eolici giustificate ricorrendo a presunti problemi di sicurezza della rete elettrica di trasmissione.

Sul punto Terna sottolinea che in nessuna parte del territorio nazionale, così come in Sardegna e in Sicilia, esistono limitazioni alla potenza installabile per l’eolico, e che tale posizione Terna ha dichiarato in tutte le sedi. Occorre tuttavia ribadire che la crescita dell’eolico prevista nei prossimi anni rende quanto mai necessario accelerare lo sviluppo della rete, e che è pertanto essenziale che le Amministrazioni nazionali e regionali rilascino quanto prima le autorizzazioni necessarie per la costruzione dei nuovi elettrodotti.

A tal riguardo va sottolineato che Terna ha previsto nel periodo 2008-2012 investimenti per 3,1 miliardi di euro, di cui 1,2 miliardi di euro, pari al 40% del totale, destinati a importanti interventi di sviluppo sulla rete per nuovi collegamenti con la Sicilia e la Sardegna e il potenziamento della rete elettrica nel sud Italia, finalizzati anche alla connessione di nuovi impianti eolici.

TERNA ANEV e APER ribadiscono quindi l’importanza dello sviluppo della rete anche al fine di consentire il rispetto degli obiettivi di produzione di energia da fonti rinnovabili sottoscritti dal Governo italiano fino al raggiungimento dell’attuale obiettivo della Direttiva Comunitaria 2001/77/CE.

Per ulteriori informazioni:

Claudia Abelli
Responsabile Comunicazione APER
Piazza Luigi di Savoia 24, 20124 Milano
tel 02/76319199 fax 02/76397608
mobile: 349/1815891
e-mail: claudia.abelli@aper.it http://www.aper.it