Questo sito contribuisce alla audience di

Draghi

Gli abitanti originari di Alagaesia

I draghi abitano in Alagaesia da molto prima degli elfi e degli umani, forse da sempre; mentre i nani credono che a crearli siano stati gli dei URUR e MORGOTHAL.

Quando arrivarono gli elfi tra di loro nacque una sanguinosa guerra che durò 5 annia causa dell’uccisione fortuita di un drago da parte di un elfo. Essa cessò quando un giovane elfo, Eragon, decise di allevare un cucciolo di drago, Bid’Daum e insieme riuscirono a fermare la lotta. In seguito furono creati i cavalieri con il compito di mantenere la pace tra le due razze.

Essi nascono dalle uova (del colore del drago che contengono) che all’inizio si schiudevano quando c’erano circostanze favorevoli in termini di cibo e clima, in seguito, con l’alleanza con i cavalieri fichè la persona predestinata ad essere il loro cavaliere non si trovava in loro presenza. La pima volta che il drago tocca il suo cavaliere, sul palmo di quest’ultimo appare il Gedwey Ignasia attraverso il quale possono comunicare e evocare la magia.

I draghi maturono verso i 5-6 mesi, quando possono sputare fuoco e riprodursi; inoltre sono immortali o almeno vivono finchè vive il loro cavaliere o non vengono uccisi in battaglia. Sono estremamente intelligenti e le loro dimensioni possono sfiorare quelle di una collina, hanno il corpo ricoperto da squame che possono essere di tutti i colori e il loro punto debole sono le ascelle. Possono inoltre usare inconsapevolmente la magia come ha fatto Saphira per costruire la tomba di Brom o per marchiare Elva.

 

Per vedere l’elenco di draghi e cavalieri claccare sul link sottostante

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati