Questo sito contribuisce alla audience di

Con "9" Eros confessa sogni dolori ed emozioni

Per la prima volta in ventuno anni di carriera Eros Ramazzotti, romano di nascita, milanese d’adozione usa un numero, “9″, come titolo di un suo disco. Non e’ stata una scelta[...]

Per la prima volta in ventuno anni di carriera Eros Ramazzotti, romano di nascita, milanese d’adozione usa un numero, “9″, come titolo di un suo disco. Non e’ stata una scelta casuale, o pubblicitaria, ma ha motivazioni che albergano nel rapporto dell’artista con la societa’ e oggi ne ha spiegato il perche’ ai giornalististi nel corso di una affollata conferenza stampa all’Armani Teatro. “L’ho scelto perche’ questo e’ il mio nono album di canzoni inedite”, ha esordito Ramazzotti. Ma poi ha spiegato meglio: “Il numero nove mi piace anche perche’ e’ il simbolo dei grandi centravanti: nella vita bisogna giocare sempre all’attacco, in particolare in questo periodo storico nel quale dobbiamo essere tutti piu’ forti, vitali e positivi. Nelle mie canzoni canto da sempre le storie che vivo, ma anche le storie che vedo. Non sono un cantante schierato politicamente, perche’ le ingiustizie non hanno bandiera: sono ingiuste per l’umanitaà”. Comunque i brani “Un attimo di pace” e “Piccola pietra” sono due inni contro la guerra.

Le categorie della guida

Argomenti

Link correlati