Questo sito contribuisce alla audience di

Alonso: sarà ancora lui il protagonista del mercato

Forse il migliore pilota attuale, o comunque il più completo del lotto. Vanta il primato di pilota campione più giovane (almeno per il momento). Nelle ultime gare, grazie anche al miglioramento della[...]

Forse il migliore pilota attuale, o comunque il più completo del lotto. Vanta il primato di pilota campione più giovane (almeno per il momento). Nelle ultime gare, grazie anche al miglioramento della Renault, ha dimostrato di essere tornato quello di un tempo, cogliendo poi due vittorie consecutive da incorniciare.

A livello di concentrazione e di maturità è una spanna sopra tutti gli altri, in più è sempre stato un ottimo collaudatore grazie alla dote che ogni campione dovrebbe avere, cioè saper interagire e comunicare costantemente con tecnici ed ingegneri. Ha vinto due titoli consecutivi, roba da pochi eletti, facendo vincere l’alloro alla casa francese per la prima volta, amministrando (alla Prost), gara dopo gara, il vantaggio che aveva accumulato ad inizio 2005.

Il 2007 lo ha visto comunque protagonista perdendo il mondiale per un punto solo. Ha saputo reagire bene e non ha mai ceduto alle provocazioni di chi diceva che soffriva la velocità di Hamilton. Qualche rammarico? Non essere rimasto in Mclaren, dove, probabilmente, ora starebbe giocandosi il titolo anche quest’anno. Chissà se l’anno prossimo, con una Renault competitiva, o tra due anni, magari con la Ferrari, riaprirà il conto lasciato in sospeso con l’acerrimo rivale Hamilton, riproponendo una ‘vera’ sfida degna di due loro predecessori: Senna e Prost.

Le categorie della guida