Questo sito contribuisce alla audience di

Le pagelle chic della 24ma giornata

Il tuo attaccante e’ stato un disastro? Il tuo portiere non ne ha imbroccata una? Non prendertela, e leggi i giudizi piu’ divertenti dati ai giocatori in questa giornata.

I voti dei giocatori e i relativi giudizi sono tratti da “La Gazzetta dello Sport” del 25.2.2002, nr. 47-anno 106

Sorpresina

SCARCHILLI (6): E’ la sorpresa tattica della serata. Si piazza davanti a Conte, ma non fa moltissimo

Quando si e’ nel posto sbagliato al momento sbagliato

VIVAS (5,5): Rileva Gresko a meta’ ripresa, ma fa in tempo a farsi saltare in occasione del primo gol dell’Udinese

FILIPPINI (sv): Non e’ colpa sua se entra nel momento del pareggio

Quando non se ne imbrocca nemmeno una…

TURCI (4.5): Prima respinge coi pugni, anziche’ bloccare, il cross di Recoba da cui nasce il primo gol; poi regala la rete del terzo gol a Conceicao con un rinvio sui suoi piedi

Quando si e’ opportunisti fino in fondo!

MUZZI (6): Si vede soltanto quando segna un gol da opportunista.

Prestigiatore o…?!?

CRUZ (7): prima si fa il solito mazzo, poi tira fuori dal cilindro una prodezza da cannoniere di razza. Finalmente. Hombre del partido.

Coerente con la citta’ della squadra (Venezia)

MARASCO (5,5): Regge il confronto per un tempo, poi va in gondola come tutta la squadra

Sbagliare e’ umano, ma perseverare…

LEGROTTAGLIE (5): Se uno e’ gia’ ammonito dovrebbe limitare gli slanci agonistici. Entrando in modo scomposto a centrocampo, si fa cacciare nel momento topico.

Difensore in tutto e per tutto

COLONNESE (6,5): Sa fare bene il suo mestiere su Doni, per natura no si avventura oltre la meta’ campo.

Tristissimo

GAUTIERI (5): Un’ora grigia, proprio inutile.

Sicuramente i leccesi hanno applaudito

ADRIANO (6): Una traversa, un palo, tante conclusioni importanti. Sbaglia il rigore, ma ci sono solo applausi.

Senza pieta’

SALGADO (4): Spreca in maniera orribile due elementari occasioni per portare i suoi in vantaggio

NUNO GOMES (4): Mai in partita

TEODORANI (sv): Un quarto d’ora, il peggiore del Verona.

Ultimi interventi

Vedi tutti